L’accusa di estorsione non è fondata, così dopo 17 giorni di arresti (in parte domiciliari) torna in libertà l’avvocato Giuseppe Arnone, paladino delle lotte antimafia e ambientali in Sicilia, scarcerato su ordine del Tribunale del riesame di Palermo presieduto da Antonella Consiglio che ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata il 12 novembre […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Medico e infermiera, l’amore e 5 morti

prev
Articolo Successivo

Il governo si prende i soldi del Colosseo: 60 milioni all’anno

next