Diceva Gianni Rodari che le favole possono contribuire a educare la mente, aiutare il bambino a conoscere il mondo. Ma senza pallone. Nel calcio non c’è più spazio per le fiabe, sempre che ci sia mai stato. Tra la sorpresa generale, martedì sera la nuova proprietà del Parma, che dopo l’ennesimo fallimento aveva deciso di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Mio nipote come Mowgli (senza Bagheera a salvarlo)

prev
Articolo Successivo

L’odissea di Snowden, un nerd nel vortice più grande del mondo

next