Un italiano a Praga: “Ho ricevuto due schede”

La denuncia di Edoardo Livolsi, residente in Repubblica Ceca: “Due plichi identici, a mio nome, nella cassetta della posta. Quanti altri ce ne sono?”

19 Novembre 2016

Il plico è arrivato all’inizio della settimana che sta per finire: busta formato A4 intestata all’Ambasciata d’Italia, sede di Praga; destinatario: il cittadino italiano residente nella Repubblica Ceca, Edoardo Livolsi. All’interno: certificato elettorale, scheda e busta preaffrancata da rispedire alla cancelleria consolare. Si procede come da manuale: Livolsi vota per il referendum confermativo della riforma […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.