Un tratto di matita. Poche righe nella legge finanziaria regionale. “Così un sesto della Sardegna sarà sdemanializzato. E poi rischia di essere venduto. Tutto per colpa di una delibera della Regione. L’hanno approvata zitti zitti, di notte: ci aveva provato il centrodestra, adesso riprova il centrosinistra. E tutti tacciono”, denuncia Stefano Deliperi dell’associazione ambientalista Gruppo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

La linea del Campidoglio: Marra non si sposta

prev
Articolo Successivo

Appendino annaspa nell’acqua pubblica: pasticcio sul dividendo

next