Se la cancelliera Merkel si fosse ritrovata per le mani il nostro Appennino il mondo sarebbe cambiato e le normative sulla stabilità sarebbero state subito recepite da Bruxelles”. Armando Zambrano è presidente del Consiglio nazionale degli ingegneri e fa notare una cosa che agli occhi degli esperti è ovvia: “In Europa ci si preoccupa più […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Zero prevenzione e tempi biblici: conto da 150 miliardi

prev
Articolo Successivo

L’Aquila ancora nel limbo e quegli errori da non ripetere

next