Le pretese del neocapitalismo sono menzogne, le attività produttive vanno indirizzate innanzitutto verso i bisogni primari, ci troviamo di fronte a una colossale mercificazione, priva di alcun fondamento logico. Non è una critica all’economia contemporanea di un attivista No global, sono parole dall’ultimo libro di Paolo Maddalena, giurista, ex magistrato della Corte dei conti e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Fca trasloca in Olanda ma l’America ora discute delle vendite taroccate

prev
Articolo Successivo

Renzi: “A3 finita”. Ma è falso

next