C’è questo dipinto di René Magritte che si chiama La reproduction interdite in cui è ritratto un uomo visto di schiena che si guarda allo specchio, lo specchio invece di riflettere il suo volto mostra nuovamente l’uomo visto di schiena. La riproduzione vietata del titolo, l’impossibilità del ritratto del suo volto e della sua persona, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)