Quei fondamentalisti della porta accanto

800 negli Usa, oltre 10 mila in Francia; non ci sono fondi per tenerli tutti sotto controllo
Quei fondamentalisti della porta accanto

Un filo, ahinoi, assai poco rassicurante, lega l’assassino dei due poliziotti di Magnanville a Omar Mateen, il massacratore del club gay Pulse di Orlando. Entrambi erano sospettati di stare in bilico tra integralismo e terrorismo. L’americano era stato sottoposto a due interrogatori, nel 2013 e nel 2014, durante i periodi nei quali l’Fbi lo aveva […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.