Caso Regeni

Egiziani rispediti al Cairo ambasciatore richiamato

La farsa dei documenti - La delegazione di inquirenti era senza elementi di rilievo La Farnesina fa scattare la misura di protesta. Renzi: “Lo dobbiamo alla famiglia”

9 Aprile 2016

Tutto è stato scenico: le auto blindate, la sala dedicata ai più importanti incontri internazionali, fotografi all’ingresso e oltre venti traduttori. Ma alla fine l’Egitto ha avuto il solito atteggiamento per niente trasparente che ha da quando è stato trovato al Cairo il corpo torturato di Giulio Regeni. Così il risultato del vertice tra polizia […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.