/ di

Sciltian Gastaldi Sciltian Gastaldi

Sciltian Gastaldi

Scrittore e giornalista

Scrivere e insegnare sono le due cose che so far meglio. Beh, almeno tra quelle che si possono raccontare. Ho pubblicato due saggi sul maccartismo, un testo sui diritti dei gay, quattro romanzi e una decina di articoli accademici di cinema, letteratura e storia per riviste scientifiche internazionali. Nel 2015 la Chicago Quarterly Review ha pubblicato la traduzione in inglese dei primi due capitoli del mio romanzo più venduto, il long-seller Angeli da un’ala soltanto, individuandomi come uno degli scrittori italiani contemporanei più interessanti. Peccato se ne siano accorti solo loro. Come giornalista professionista ho vinto un paio di premi nazionali assai ganzi e collaborato a varie testate, sia italiane che canadesi.
Siculo-piemontese nato e cresciuto a Roma, penso di essere l’incubo del leghista medio. Non contento della caput mundi, che amo, ho vissuto per quasi dieci anni in Canada e Regno Unito nei panni del tipico “stomaco in fuga”. Ringraziando la riforma della Scuola (ho un altarino votivo raffigurante la ministra Giannini), nel settembre 2015 sono rientrato in Italia come insegnante di Storia e Filosofia per il MIUR. Collaboro con alcuni istituti universitari e scuole internazionali a Roma, dove insegno in inglese la storia e la cultura del nostro paese. Il mio ultimo libro si chiama Era mio padre. Italian Terrorism of the Anni di Piombo in the Postmemorials of Victims’ Relatives ed è uscito per l’editore accademico inglese Peter Lang nell’aprile 2018.

I miei link:
anellidifum0.wordpress.com
www.sciltiangastaldi.com
it.wikipedia.org/wiki/Sciltian_Gastaldi

Blog di Sciltian Gastaldi

Politica - 3 luglio 2018

Cristo si è fermato a Pontida

Il mio dovere è di parlare. Non voglio essere complice. Io non credo in dio, e probabilmente non ci ho mai creduto. Immagino di averla pensata sempre come Primo Levi quando spiegò: “C’è Auschwitz, quindi non può esserci dio”. Devo dire però che le centinaia di esseri umani che quasi ogni giorno, ormai, affogano nel […]
Scuola - 28 giugno 2018

Scuola, l’addio alla chiamata per competenze è l’ennesimo svilimento dei prof

Cerchi lavoro? Trova un posto che ti garba e spedisci il tuo curriculum vitae. Spera di arrivare al colloquio. Sostieni il colloquio e spera, a questo punto, di essere assunto. Grazie al tuo cv, certo, ma anche grazie al tuo modo di affrontare il colloquio. Funziona così in tutto il mondo, in tutti i settori. […]
Politica - 30 maggio 2018

Crisi di governo, le uniche due strade di Mattarella per uscirne

Caro Presidente Sergio Mattarella, la situazione politica italiana mi pare così ingarbugliata, con errori politici commessi da tutti, che spero non se ne abbia a male se a questo punto anche una pulce come me si permette di avere i suoi colpi di tosse. Con tutta la modestia di cui sono capace, vorrei sottoporle quelle […]
Politica - 28 maggio 2018

Governo, perché il presidente Mattarella ha ragione

Il presidente Sergio Mattarella ha ragione. Ricordate questa affermazione perché da ora in poi apparirà – lei o il suo contrario – nei bar, sui social, sui giornali, nei manuali di diritto costituzionale e nei dibattiti politici a ogni livello. Nella Costituzione, di cui il Presidente della Repubblica è il garante e primo difensore, c’è […]
Politica - 11 maggio 2018

Amici del Fatto, vi spiego perché secondo me su Lega e M5s vi sbagliate

L’adorabile minaccia di Mattarella di andare a un governo di decantazione o a elezioni a luglio, sembra stia portando Luigi Di Maio e Matteo Salvini a mettersi d’accordo sul fare il governo insieme. Governo da molti e anche da questo blog già preventivato in tempi non sospetti. Si tratta in realtà di una buona notizia, e tra […]
Politica - 7 maggio 2018

Mattarella ha deciso, governo di decantazione o elezioni a fine luglio

Mattarella ha deciso di mettere i partiti vincitori del 4 marzo con le spalle al muro. Dopo la sua comunicazione delle 18:35 di oggi, riguardo all’impasse che si è creata nel nuovo Parlamento per l’incapacità politica dei leader delle forze politiche che hanno i gruppi parlamentari più folti (M5S e Centrodestra) di trovare un accordo […]
Politica - 30 aprile 2018

Renzi a Che tempo che fa ha aperto a un governo tra Pd, M5s e Centrodestra

Scommettiamo? La maggior parte dei giornali di oggi, 30 aprile, bucherà la notizia centrale dell’intervista di Matteo Renzi alla trasmissione di Rai 1 Che tempo che fa, per altro ribadita da lui stesso in finale di intervista. Anziché titolare sull’inaspettata apertura di di Renzi verso sia il M5S che il centrodestra per un governo istituzionale, titoleranno […]
Politica - 28 aprile 2018

M5s-Pd? I grillini cercano solo un capro espiatorio. Ecco perché Renzi torna in scena

Peccato non avere un Francisco Goya che possa pennellare un 3 maggio 2018 per la prossima Direzione del Pd. Sarebbe interessante sapere chi dipingerebbe fra i fucilati e chi fra i fucilatori. Nell’assise dell’unico grande partito politico italiano che ancora decide attraverso i suoi organismi interni, il dibattito sarà su: andare o no al tavolo con […]
Politica - 20 aprile 2018

Perché è meglio per l’Italia tornare alle elezioni che non andare a un governo M5S-Pd

Ora che, come previsto da questo blog prima di altri l’11 aprile scorso, la presidente del Senato Alberti Casellati ha ricevuto un pre-incarico per capire se si poteva trovare la quadra di un governo M5S-Centrodestra, e che tutto lascia pensare che questa quadra non si sia trovata, può darsi che la seconda “terza figura” a cui […]
Politica - 17 aprile 2018

Roma, se l’apertura di un sottopasso pedonale fa gridare al miracolo

Succede che sul suo blog sul Fatto Quotidiano una brava architetta stigmatizzi la pompa magna con cui la sindaca ha inaugurato, addirittura, la riapertura di un sottopasso pedonale – e pensate gente, perfino bello pulito!, ché in genere Raggi è abituata a inaugurarli già sporchi, si vede – in occasione di uno di quei “grandi eventi […]
Olimpiadi 2026, Sala: “Milano più forte, avrei preferito candidatura con Torino ma ho trovato un blocco”
Salvini fa il bagno nella piscina nell’azienda confiscata a cosa nostra: “Bastardi mafiosi l’Italia non sarà più il vostro paese”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×