/ di

Carlo Troilo Carlo Troilo

Carlo Troilo

Giornalista

Sono un giornalista che si è sempre occupato di comunicazione sia aziendale (capo ufficio stampa dell’IRI e direttore delle relazioni Esterne della RAI, dove ho coniato lo slogan “RAI, di tutto di più”) sia politica (capo ufficio stampa dei ministri del Commercio Estero e delle Partecipazioni Statali). Sono impegnato nel campo dei diritti civili come dirigente della Associazione Luca Coscioni e sui problemi di Roma con “Roma Nuovo Secolo”. Ho scritto su molti giornali su problemi economici, diritti civili, antifascismo e Resistenza. Ho pubblicato tre libri, il primo nel 2005 su mio padre, prefetto della Liberazione di Milano: La Guerra di Troilo; il secondo nel 2007 sull’IRI: 1963 – 1982: i venti anni che sconvolsero l’IRI; il terzo su eutanasia e diritti negati: Liberi di morire, editore Rubbettino, 2012.

Blog di Carlo Troilo

Società - 16 maggio 2018

Malasanità e consenso informato. Vi racconto la storia di Luigi

Un amico che non vuole essere nominato mi ha chiesto di raccontare due sue vicende di sanità. Lo faccio volentieri perché come dirigente della Associazione Luca Coscioni ho cercato di mettere a fuoco, con la costituzione di un gruppo di lavoro molto qualificato e con una serie di convegni, alcuni dei temi complessi della sanità. […]
Diritti - 10 maggio 2018

Biotestamento, ieri a Modena è stato applicato per la prima volta. Ma c’è ancora da lavorare

Una donna da mesi in coma, alimentata artificialmente, incapace di comunicare; un padre ottantenne che ottiene dal Tribunale di Modena di essere nominato amministratore di sostegno della figlia, con il consenso degli altri familiari: è questa una prima applicazione della legge sul biotestamento, che dà al tutore non solo il potere di amministrare i beni […]
Diritti - 7 maggio 2018

Caso Alfie e Ici sugli immobili, l’Italia è succube del Vaticano. Superiamo il Concordato del 1929

Due vicende recenti confermano l’atteggiamento succube del potere politico italiano nei confronti del Vaticano e delle sue “invasioni di campo”. La prima riguarda l’esenzione dal pagamento dell’Ici di molte strutture cattoliche. Dopo il ricorso alla Corte Europea di alcuni operatori turistici che denunciavano “l’aiuto illegale di Stato”, l’avvocato generale della Corte, il belga Melchior Wathelet, ha sentenziato […]
Cronaca - 23 aprile 2018

Concorso ippico Roma, cronistoria di una febbre da cavallo

Nell’aprile del 2015 fa Vittorio Emiliani ed io rendiamo pubblico un appello in cui si chiede di trasferire in altra sede il concorso ippico, che bloccava per due mesi – fra allestimento, gare e disallestimento – non solo la splendida piazza di Siena, danneggiando fra l’altro la pregiata vegetazione della Piazza, ma anche una vasta […]
Diritti - 31 marzo 2018

Fine vita, a 13 anni dalla morte di Terri Schiavo dobbiamo ancora dire grazie. Non solo a lei

Il 31 marzo ricorre il tredicesimo anniversario della morte di Terri Schiavo. La sua è stata una delle prime clamorose vicende legate alla eutanasia. Ricordo per sommi capi la sua storia. Theresa Marie Schindler Schiavo, detta Terri, è una impiegata di 27 anni che il 25 febbraio del 1990 venne ritrovata per terra a casa sua dopo […]
Diritti - 15 febbraio 2018

Marco Cappato, la Consulta depenalizzi l’aiuto al suicidio per motivi umanitari

Con la sentenza di ieri la Corte d’Assise di Milano ha deciso di ricorrere alla Consulta perché valuti la costituzionalità dell’articolo 580 del codice penale, che prevede pene fino a 12 anni per l’istigazione o l’aiuto al suicidio. E lo ha fatto dopo aver assolto l’imputato dalla accusa di aver rafforzato “il proposito suicidario” di […]
Diritti - 23 gennaio 2018

Aiuto al suicidio, l’articolo 580 del codice penale va abrogato

Fin dalla scorsa primavera ho sostenuto in convegni ed in articoli sul fine vita che l’articolo 580 del codice penale – che prevede per l’istigazione o l’aiuto al suicidio pene fino a 12 anni, degne dei più feroci killer della mafia – è in contrasto con la Costituzione e per questo dovrebbe essere abrogato o […]
Diritti - 8 gennaio 2018

Marina Ripa di Meana è morta con dignità anche grazie alla legge sul biotestamento

Su molti giornali leggo notizie inesatte , o quanto meno imprecise, e dichiarazioni allarmistiche (eutanasia!) che prendono spunto dalla morte di Marina Ripa di Meana: una donna splendida, libera e coraggiosa che ho avuto il piacere di conoscere personalmente. L’errore fondamentale è quello di presentare la sedazione palliativa profonda continua come una soluzione resa possibile fin […]
Diritti - 14 dicembre 2017

Adesso che il Biotestamento è legge, abbiamo un’altra battaglia da vincere

La legislatura finisce con una bella vittoria nel campo dei diritti civili: la legge sul testamento biologico, a mio parere, è importante quanto le grandi vittorie sul divorzio e sull’aborto. E la vittoria è stata segnata da una larga maggioranza e da un dibattito conclusivo, al Senato, tutto sommato civile, malgrado le tesi “clericali” degli […]
Diritti - 6 dicembre 2017

Testamento biologico, ora sì che siamo vicini al traguardo

La giornata di ieri resterà una delle più importanti nella lunga battaglia dell’Associazione Coscioni, con cui collaboro da oltre dieci anni, per l’introduzione in Italia del testamento biologico. Nella mattinata, con Filomena Gallo e Mina Welby, abbiamo incontrato il Presidente Piero Grasso che ci ha annunciato la sua volontà di mandare in Aula la legge. […]
Da Amazon a Foodora, la tirannia dei desideri irrefrenabili che ci telecomanda
Istat: “Italia secondo Paese più vecchio al mondo. Niente mobilità sociale: dote familiare determinante per il successo”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×