/ di

Aldo Ricci Aldo Ricci

Aldo Ricci

Autore e blogger

Provengo da una famiglia delle buona borghesia fiorentina che mi ha instillato valori liberal improntati sulla larghezza, non sull’altezza (leggi principi), delle vedute e quindi il rispetto per le opinioni altrui. Ho fatto parte del movimento anti/autoritario della libera università di Trento (1968) da posizioni liberal – “l’opposizione costituzionale interna al movimento”. Mentre le compaine d’abord si occupavano di Lenin, Marx & Mao Tze-tung, io studiavo Freud, Max Weber & Marshall McLuhan, occupandomi anche di istituzioni totali: carceri, manicomi etc. Mi laureai a pieni voti, non politici, con una tesi sulle carceri poi pubblicata con il titolo Il Carcere in Italia, best seller Einaudi (1971). Sono stato consulente, reporter, giornalista, aiuto regista, sceneggiatore, imprenditore e avventuriero nella cultura e nell’arte. Ho realizzato una ricerca in USA sull’innovazione tecnotronica dell’immagine, tradotta in multivision: La Società dello Spettacolo, Rotonda della Besana, Camel Award 1975. Ho partecipato all’Operazione Arcevia, Biennale di Venezia 1976. Ho pubblicato I Giovani non sono Piante (SugarCO 1978), Contro il 68 (Gammalibri 1982). Ho vissuto cinque anni a Rio de Janeiro contribuendo tra l’altro al Progetto Apoena, contro spedizione per la decolonizzazione dell’Amazzonia (1979-81). Ho vissuto tre anni a New York lavorando come insegnate d’italiano, fashion consultant, etc. fino al 2000. Ho pubblicato Il Tonto (2001) – “un libro maledetto” , secondo Marco Travaglio – ritirato dal mercato e parzialmente ripubblicato da Robin editore, con il titolo Brasile d’Inferno (2006). In attesa di pubblicare il romanzo l’Inganno, mi occupo d’arte contemporanea e d’altro. http://aldoricci.wordpress.com/

Blog di Aldo Ricci

Elezioni USA 2016 - 9 novembre 2016

Elezioni Usa 2016, il trionfo di Trump e la fine del politically correct

Ha vinto l’imprevedibile e l’imprevisto, compreso l’elettorato che ha votato Trump contro eserciti di esperti, opinion leader, sondaggisti e le loro previsioni in netta controtendenza rispetto al sentire del famoso the people, la gente cosiddetta comune. Il nobel Paul Krugman, nel suo editoriale sul New York Times di oggi titolato Questo nostro paese sconosciuto, ammette […]
Referendum Costituzionale - 12 ottobre 2016

Referendum costituzionale, i sessantottini a volte ritornano. E votano Sì

“Il sì che non ti aspetti: per Renzi appello di 68 firme da Lotta Continua ad Avanguardia Operaia” – il titolo di un pezzo sulll’Huffington Post di ieri 12 ottobre, dedicato all’intramontabile vecchia guardia movimentista sessantottarda con annesso e connesso contorno dei movimenti d’allora: da quello studentesco a quello dei lavoratori per il socialismo e […]
Cultura - 16 settembre 2016

La felicità in pillole, da Mauro Rostagno a ‘Le più belle frasi di Osho’

In A Viso Aperto, vita e memorie del fondatore delle BR a cura di Mario Scialoja, Renato Curcio dichiara: “All’epoca, la parola d’ordine che avevo elaborato assieme a Mauro Rostagno era ‘portare gaiezza nella rivoluzione’”. Una gaiezza che nel Rostagno versione post sixtyeight, virò in satira considerata invereconda, come nel caso di Dopo Marx aprile il […]
Donne - 4 agosto 2016

Violenza sulle donne, io vittima dimenticata dalle istituzioni

Di seguito, il racconto di un femminicidio mancato e dell’amico che l’ha salvata a prezzo assai elevato. Forse perché in questo ex Bel paese, l’interesse delle autorità inquirenti e dei cosiddetti specialisti, più che sulle conseguenze subite dalle vittime, si incentra sulle figure e sul disadattamento degli aggressori che lo stesso presidente del senato Grasso, […]
Media & Regime - 6 luglio 2016

Bangladesh, la fine del cosiddetto modello peace and love

Gli attentatori, tutti tra i 20 e i 25 anni. Tutti provenienti da scuole e università prestigiose. Tutti figli di papà e mamme influenti & affluenti del Bangladesh – 150 milioni di abitanti su un territorio più piccolo di quello italiano – “dove la forma prevalente dell’Islam è il sufismo, spirituale e tollerante” – dichiara […]
Società - 25 giugno 2016

Brexit, la fine del cosiddetto ‘politically correct’

Stamani, all’alba della Brexit, così un twitter: “Il Regno non è più Unito, viva la democrazia”, mentre un post su facebook: “L’Europa delle banche e dei tecnocrati non ha più senso”. Sul medesimo social: “Il Re è nudo. L’Europa così com’è non va più avanti”; “Vittoria della gente comune”; “Non è vero che gli insoddisfatti […]
Cultura - 18 giugno 2016

Firenze, arte & design nella capitale del Rinascimento

Due splendide esposizioni inaugurate mercoledì 15 giugno al Museo del ‘900 di Firenze dal sindaco Dario Nardella e dal direttore Valentina Gensini – piuttosto atipica rispetto ai gatekeeper del sistema museale italiota -, che hanno messo a confronto la giovane Daniela De Lorenzo, classe 1959 ma già provvista di un consistente curriculum artistico, con Nanni Balestrini il quale […]
Cultura - 9 maggio 2016

Fuori la politica dal mondo dell’arte

Durante il forum organizzato il settembre scorso dal Centro d’Arte Contemporanea di Prato – tre sedi, 11 coordinatori, 400 esperti e pochissimi artisti presenti – qualcuno tra il pubblico della platea chiese quale tipo di procedura doveva osservare un artista rinascimentale per sottoporre un suo progetto a Lorenzo il Magnifico. E la risposta dell’esperto di […]
Cultura - 24 aprile 2016

Firenze: basta col classicismo, viva l’arte contemporanea. Ma quale?

Basta col classicismo viva l’arte contemporanea, ma quale? Quella senza o con lo slash come quella sorta di concrezione denominata Pluto and Proserpina inserita a piazza della Signoria da Jeff Koons – poi fortunatamente rimossa grazie al sindaco Dario Nardella – alla quale è appena subentrata una gigantesca & traslucida tartaruga di Jan Fabre, artista […]
Cultura - 1 marzo 2016

L’eco d’Umberto

Incontrai Umberto Eco per la prima e l’ultima volta nel 1975. Ero rientrato dagli Usa dove m’ero recato per una ricerca sulle nuove tecnologie di comunicazione, finanziata da una prestigiosa (sic!) fondazione torinese, che m’aveva fatto rientrare con sei mesi d’anticipo e dalla quale ero appena fuoriuscito sbattendo la porta. A Milano, con due colleghi […]
Trump presidente Usa: l’uomo “del destino” senza struttura politica batte Hillary. E punta a cancellare l’eredità di Obama
Donald Trump nuovo presidente Usa: una donna al comando? Ancora non è tempo

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×