/ di

Antonio Massari Antonio Massari

Antonio Massari

Giornalista e scrittore

Sono nato a Bari nel 1968. Ho scritto per la Gazzetta del Mezzogiorno, la Repubblica Bari, Diario della settimana, l’Unità, il Manifesto, la Stampa, Micromega, l’Espresso e quindi sono approdato a Il Fatto quotidiano. Ho scritto tre libri: “Il caso De Magistris” e “Clementina Forleo, un giudice contro” per Aliberti editore e “La colata”, con Ferruccio Sansa, Marco Preve, Giuseppe Salvaggiulo e Andrea Garibaldi, per Chiarelettere.  Il mio fumetto preferito è “Ratman”. Ho un contrabbasso che si chiama “Billo” e non riesco mai a suonare perchè sono sempre in giro, e il mio gioco preferito è quello degli scacchi.

Articoli Premium di Antonio Massari

Cronaca - 7 giugno 2018

“L’isolamento di Rigopiano fu causato dalla Regione”

Èsufficiente leggere le 18 pagine dell’avviso di garanzia firmate dalla Procura di Pescara, nell’inchiesta sulla tragedia di Rigopiano, per comprendere fino in fondo a cosa serva lo Stato e quanto sia vitale il ruolo di istituzioni e burocrati. È il 18 gennaio 2017 quando una valanga si abbatte sull’hotel abruzzese provocando la morte di 29 […]
Cronaca - 7 giugno 2018

Filippo Magnini e l’accusa di doping: “Lo fanno tutti…”

Intercettazioni e pagamenti su carte prepagate. La richiesta di squalifica – ben otto anni – avanzata dalla Procura antidoping Nado Italia nei confronti di Filippo Magnini, ex campione del nuoto italiano ed ex compagno di Federica Pellegrini, nasce da un’indagine degli investigatori specialisti del settore: il Nas – Nuclei Antisofisticazioni e Sanità – dei Carabinieri. […]
Cronaca - 2 giugno 2018

Rigopiano: “D’Alfonso usa la Regione per la sua difesa”

È stata una delle più grandi tragedie italiane – una valanga il 18 gennaio 2017 uccide 29 persone intrappolate nell’hotel abruzzese di Rigopiano – e la Procura di Pescara sta indagando sulle massime istituzioni regionali. L’accusa: cooperazione in disastro e omicidio colposo. Il motivo: l’assenza della Carta della valanghe, prevista per legge sin dal 1992, […]
Cronaca - 30 maggio 2018

“D’Alfonso ignorava le valanghe, era più interessato alle cave”

Il 18 gennaio 2017 una valanga devasta l’hotel Rigopiano, nel comune abruzzese di Farindola, causando la morte di 29 persone. Due settimane fa la procura di Pescara, guidata dal procuratore Massimiliano Serpi, iscrive nel registro degli indagati il presidente della Regione e neo senatore del Pd Luciano D’Alfonso e i suoi due predecessori, Gianni Chiodi […]
Cronaca - 27 maggio 2018

Bari, i giudici sotto le tende. A rischio le indagini sui boss

È l’Apocalypse now della giustizia italiana. Un fallimento annunciato da almeno 15 anni. Un monumento all’inerzia e all’incapacità del ministero della giustizia. Da ieri la Protezione civile sta montando i tendoni – una tensostruttura di 200 metri quadrati – accanto al palazzo della procura di Bari: le consulenze dei periti – più d’una – hanno […]
Politica - 23 maggio 2018

Lo scandalo nel suo ateneo e il silenzio del prof-premier sul “mercato dei posti”

Quando a marzo Luigi Di Maio diede la parola al professor Giuseppe Conte, presentando la futura squadra di governo del M5S, il premier designato dall’asse giallo-verde prese la scena con queste parole: “Dobbiamo diffondere tra i cittadini la cultura della legalità. Far rispettare l’articolo 54 della Costituzione: coloro a cui sono affidate funzioni pubbliche hanno […]
Cronaca - 19 maggio 2018

Per i 29 morti di Rigopiano. D’Alfonso accusa dirigente

Un conto è il politico, un altro il burocrate. E se c’è un responsabile, per non aver realizzato la “carta valanghe”, non è certo lui, il governatore- senatore Luciano D’alfonso. È l’ex direttore generale della Regione Abruzzo. E così, nel fascicolo d’indagine sulla tragedia dell’hotel Rigopiano – che ipotizza reati di omicidio, lesioni e disastro […]
Cronaca - 3 maggio 2018

Bussi, il silenzio di D’Alfonso sulle denunce dei giurati

Un giudice non deve esprimere pareri su un suo processo in corso (pena la sua ricusazione) ed è inopportuno che un politico gli chieda notizie in merito. Nel processo di primo grado sulla mega discarica di Bussi sul Tirino accade l’esatto contrario. Nel 2014 il giudice Camillo Romandini si esprime sul processo – prima della […]
Cronaca - 29 aprile 2018

Le pressioni di D’Alfonso per il silenzio su Bussi

C’è un altro tassello da inserire nel mosaico di uno dei processi più controversi degli ultimi anni: quello sulla mega-discarica di Bussi sul Tirino (Pescara). E riguarda il presidente della Regione Abruzzo, nonché neosenatore del Pd, Luciano D’Alfonso. Un processo che, dopo le rivelazioni del Fatto pubblicate nel maggio del 2015, vede oggi incolpato in […]
Cronaca - 28 aprile 2018

Nell’inchiesta sul giudice c’è anche il nome di Legnini

Estate 2016. L’avvocato dello Stato Cristina Gerardis, che ha seguito il processo di Bussi sulla maxi discarica abruzzese dei tempi della Montedison, viene sentita dal procuratore generale della Cassazione. È in corso il procedimento disciplinare sul giudice Camillo Romandini, dopo le rivelazioni del Fatto sulle pressioni (archiviate sotto il profilo penale) esercitate nei riguardi dei […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×