È morto all’età di 84 anni Marcello Marziali, uno degli investigatori ‘della vecchia guardia’ che trascorreva le giornate all’interno del bar di Filippo Timi nella serie tv I delitti del BarLume. L’uomo è deceduto nella città natale di Livorno dove aveva iniziato a recitare.

Il regista della serie, Roan Johnson, gli ha dedicato un post su Instagram per salutarlo e ringraziarlo dei bei momenti trascorsi sul set e non solo: “Caro Marcello Marziali (per tutti noi del Barlume più semplicemente Gino) è stato un piacere lavorare e stare con te in questi anni. Anche una divertentissima faticaccia eh, quando ci facevi impazzire con le battute, che cambiavi di posto, distorcevi, inventavi di sana pianta. Ma non era una questione di memoria (lo abbiamo capito dopo un paio d’anni) era che ti emozionavi. Sentivi la pressione del set, le camere, gli altri attori. Ma poi in un modo o nell’altro la beccavi… e quanto facevi ridere! Era dentro di te, non solo per il tuo fisico da soffiatore di minestrine, ma per come le dicevi, ti muovevi: un talento magico e irripetibile”, si legge.

Nella fiction ha interpretato il personaggio di Gino Rimediotti, un ex postino e cliente ostile perennemente presente al ‘famoso bar’. Nella carriera cinematografica si ricorda dell’attore per una breve apparizione in Jesus (1999) di Amasi Damiani, la recita nella serie tv Il commissario Manara (2011), per poi tornare al cinema come oste del Gambero Rosso nel Pinocchio (2019) di Matteo Garrone. Nel 2019 era stato anche Don Mimmo nella serie The new pope di Paolo Sorrentino.

C’è infine grande attesa per le puntate che usciranno su Sky dal 12 gennaio, nelle quali verranno raccontate le nuove avventure del quartetto di vecchietti terribili.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Roan Johnson (@roanjohnson)

Articolo Precedente

Paura per Elettra Lamborghini: “La peggiore giornata della mia vita. Non mi era mai successo di vomitare in mezzo alla strada”

next