Trovare l’inquilino perfetto per chi affitta i propri appartamenti è sempre un’impresa ardua, quasi impossibile. Così, una signora di Sacile (Friuli-Venezia Giulia) ha deciso di ricorre ai social fornendo un’identikit tanto semplice quanto esaustivo del proprio affittuario ideale. Con la frase: “Affitto appartamento a signora. No cani, no bambini“, il post pubblicato nel gruppo Sei di Sacile se il 13 giugno, non è passato inosservato e, come era prevedibile, ha aperto il dibattito. Un utente, indignato, sostiene: “Sembrano gli annunci per gli immigrati di un tempo”, un altro invece, giustamente, fa notare: “Signora le do una brutta notizia. Ci sono adulti che si comportano peggio dei bambini e sporcano più dei cani”. “Attenti a ciò che si scrive che arriva la denuncia”, afferma qualcun altro.

Contestazioni, le loro, però, che non hanno un fondamento giuridico. Infatti, come si apprende sul blog Cercoalloggio, l’annuncio riservato a donne sole è un grande classico e nessuna legge vieta ai proprietarie di imporre dei paletti da rispettare. In più, la scelta della signora Mara deriva per cause economiche, come lei stessa si preme a precisare nei commenti: “L’appartamento è completamente arredato. Un animale in casa o dei bambini troppo piccoli finirebbero per causare dei danni che non mi posso permettere“. E serafica conclude sentenziando: “Ognuno della roba sua fa quello che gli pare senza tanti commenti”. Per fortuna, tra le centinaia di accuse, anche qualche donna interessata c’è stata.

Articolo Precedente

L’arcivescovo Delpini “cita Vasco Rossi” durante il funerale di Silvio Berlusconi: “Vivere… e continuare a sorridere”

next
Articolo Successivo

“Kate e il principe William dormono in letti separati”: aria di crisi a Palazzo?

next