La Gran Bretagna e il mondo intero si preparano a dare l’ultimo saluto a Sua Maestà la Regina Elisabetta con un cerimoniale che inizierà già venerdì 9 settembre e durerà 12 giorni, fino alle esequie solenni che si terranno lunedì 19 nell’abbazia di Westminster e la sepoltura nella cappella reale di St Georgès Chapel, nel Castello di Windsor. Ecco, secondo quanto riporta il Guardian, alcuni dei passaggi chiave del cerimoniale scattato oggi, il giorno del decesso della sovrana e indicato come “D-Day“, con le bandiere delle residenze reali, quelle di Whitehall e di altri edifici governativi abbassate a mezz’asta, i siti del governo listati a lutto, le campane che hanno risuonato tra il minuto di silenzio e i 96 colpi a salve (quanti gli anni della Regina) a Tower Hill e Hyde Park.

D-Day+1 (9/9) – Alle 10 la proclamazione del nuovo re da un balcone del St James’s Palace. Un altro annuncio sarà letto al Royal Exchange nella City di Londra. Nel pomeriggio Carlo vedrà il premier ed il governo, il leader dell’opposizione, l’arcivescovo di Canterbury e il decano di Westminster. Omaggi a Elisabetta ai Comuni.

* D-Day+2 (10/9) – La bara della regina partirà da Balmoral verso il Palazzo di Holyroodhouse di Edimburgo, dove sarà esposta. Cerimonia anche a Cardiff e Belfast alle 12.

* D-Day+3 (11/9) – Processione da Holyrood lungo il Royal Mile fino alla Cattedrale di St Giles per una funzione cui parteciperà la famiglia reale. Dopo, la cattedrale aprirà al pubblico per 24 ore. Carlo dovrebbe recarsi al Palazzo di Westminster per ricevere il cordoglio prima di volare in Scozia. Si recherà quindi al Palazzo di Holyroodhouse per la cerimonia delle chiavi prima della funzione a St Giles e avrà la sua prima udienza con il premier e il parlamento scozzesi.

* D-Day+4 (12/9) – In tarda serata la bara dovrebbe essere portata alla stazione Waverley di Edimburgo. Il treno reale la trasferirà, nella notte, alla stazione di St Pancras a Londra. Carlo volerà in Irlanda del Nord, dove riceverà un messaggio di cordoglio al castello di Hillsborough e andrà alla cattedrale di Belfast per una preghiera e un ricordo sulla vita della regina.

* D-Day+5 (13/9) – La salma arriverà a Buckingham Palace dove resterà qualche ora per poi essere portata in processione, nel primo grande evento cerimoniale che precede il funerale, a Westminster Hall, dove resterà 5 giorni. La bara dovrebbe essere trasportata su un carro armato e all’arrivo è prevista una breve funzione. Sarà posta su un catafalco nel mezzo della Westminster Hall che sarà aperta al pubblico per 23 ore al giorno.

* D-Day+7 (14/9) – Carlo si recherà in Galles per assistere a una funzione nella cattedrale di Llandaff a Cardiff, quindi visiterà il Welsh Senedd prima di un’udienza con il premier gallese. Inizierà l’arrivo dei rappresentanti del Commonwealth a Londra.

* D-Day+8 (15/9) – Re Carlo dovrebbe ricevere i governatori generali e i primi ministri dei Paesi in cui Sua Maestà era sovrana.

* D-Day+9 (16/9) – Alla vigilia del funerale, Carlo accoglierà le famiglie reali straniere.

* D-Day+12 (19/9) – Funerali solenni all’Abbazia di Westminster, dove il feretro arriverà in processione. Ci saranno due minuti di silenzio in tutto il Regno. Dopo la funzione di un’ora, un corteo accompagnerà la bara ad Hyde Park per un ultimo commiato nella St Georgès Chapel, nel Castello di Windsor, prima di calare la bara della regina nella cripta reale.

Articolo Precedente

Regina Elisabetta morta, il principe Harry è arrivato a Balmoral da solo: non lo hanno aspettato per l’annuncio

next
Articolo Successivo

Regina Elisabetta morta, la sua intramontabile compostezza anche nei momenti difficili: dalla morte di Diana al ‘we’ll meet again’ durante il Covid

next