di Michele 14

Ebbene sì, ho compreso pienamente che il ciclo della vita di ogni essere vivente ha un senso ed è programmato così affinché avvenga quel naturale ricambio generazionale ai fini evolutivi delle specie e per la tutela delle stesse. Pensiamo agli esseri umani, ad esempio, che dopo una vita di lavoro condita da gioie e dolori attendono l’agognata pensione per potersi finalmente riposare. Ciò è un bene direttamente ascrivibile al singolo individuo, ma anche al resto della collettività. Si sa che i riflessi, la prontezza, la forza, tendono a diminuire e, a causa di questo “dolce” declino, si potrebbero mettere in pericolo anche altre persone.

Mi sono accorto, però, che questa consapevolezza “innata” sia provata solo dai comuni mortali, perché sembra che tutte le personalità importanti, specie della politica a livello globale, sia convinta del contrario! L’ultima sortita della speaker Nancy Pelosi, dotata di un bel carico di esperienze sulle spalle, calza a pennello – per capirci. Ha voluto portare un “salutino” degli Stati Uniti a Taiwan, nonostante le fosse stato sconsigliato da tutta l’amministrazione americana, perché poteva essere l’antefatto di un’altra guerra mondiale! Un po’ come la storia tra Russia e Ucraina.

Si sa che i nostri amici americani ci tengono da sempre a volere imporre la democrazia nel mondo, come se fosse una cosa ben definita e preconfezionata che deve andare bene a tutti. In realtà questo atteggiamento può fare molto male a tutti e lo ha fatto sicuramente alle donne afghane, iraniane, libiche ecc. ecc. D’altronde anche Biden, dotato anch’egli di molta esperienza e che ultimamente è molto stanco, si diverte a insultare e sfidare sprezzantemente ogni leader politico che non la pensi come lui, offrendo, nel contempo, la sua protezione a tutti i popoli. Che poi non proprio tutti, visto che tanti bambini e poveri muoiono di fame ogni giorno e non godono di alcun diritto, né di quella minima dignità che secondo tante Carte dei diritti dell’uomo dovrebbero avere.

Tuttavia questi atteggiamenti piacciono molto ad alcuni politici nostrani che approvano, a prescindere, le decisioni degli amici d’oltreoceano, prese per il bene del mondo ovviamente. Perfino il Pd è diventato guerrafondaio, cosa che una volta si diceva fosse prerogativa della destra: d’altronde ormai il Pd non è un partito di centrosinistra ma di opportunismo, da utilizzare, appunto, per raggiungere i più svariati traguardi personali.

Non ci rimane altro che puntare su Giuseppe Conte. Oltre che avere degli ottimi lavori già prima di entrare in politica, sa anche l’inglese e ha una bella presenza, il che non guasta quando si presenterà ai vari summit. Però, visto che non è atlantista, dovrà per forza essere “filoputinista”?! Non credo. Sulla guerra e le armi ha la stessa posizione del Papa! Adesso che si è liberato di Di Maio & c. mi sembra più sereno e il suo programma più serio, concreto e trasparente. Speriamo non ceda alle sirene di Ulisse!

Tornando ai politici che teoricamente sarebbero prossimi alla pensione, non posso non pensare per un attimo al nostro Silvio che, forse per l’età, si arroga il merito di aver ottenuto i fondi del Pnrr! Lui però non è pericoloso per gli altri, anzi lo definirei un premuroso altruista, visto che si presenta sempre per mano della sua badante, pronta ad intervenire alla bisogna, ad ogni assemblea del centrodestra. Povero Conte! Prima gli davano del Carneade e poi gli tolgono anche i meriti personali sui fondi. Ma non si preoccupi e vada avanti! I politici che vogliono eliminare lui e il Movimento sono solo invidiosi del suo 10% e temono di perdere le loro poltrone a causa sua.

Il blog Sostenitore ospita i post scritti dai lettori che hanno deciso di contribuire alla crescita de ilfattoquotidiano.it, sottoscrivendo l’offerta Sostenitore e diventando così parte attiva della nostra community. Tra i post inviati, Peter Gomez e la redazione selezioneranno e pubblicheranno quelli più interessanti. Questo blog nasce da un’idea dei lettori, continuate a renderlo il vostro spazio. Diventare Sostenitore significa anche metterci la faccia, la firma o l’impegno: aderisci alle nostre campagne, pensate perché tu abbia un ruolo attivo! Se vuoi partecipare, al prezzo di “un cappuccino alla settimana” potrai anche seguire in diretta streaming la riunione di redazione del giovedì – mandandoci in tempo reale suggerimenti, notizie e idee – e accedere al Forum riservato dove discutere e interagire con la redazione. Scopri tutti i vantaggi!

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Meloni: “Calenda? Calcoli elettorali. A sinistra corrono divisi ma sono disposti a governare insieme, così prendono in giro gli italiani”

next