Una morte avvenuta in circostanze misteriose. Il corpo senza vita di Mary Mara, nota attrice di “Dexter“, “Law &Order” e molte produzioni americane, è stato ritrovato lo scorso 26 giugno nel St. Lawrence River a New York. Il portavoce dell’artista ha confermato la notizia a Fox News Digital: “Il corpo di Mary è stato trovato questa mattina nel suo amato fiume St. Lawrence. È annegata mentre nuotava”, ha spiegato. Poi ha aggiunto: “Mary è stata una delle migliori attrici che abbia mai incontrato. Aveva un fantastico senso dell’umorismo e una visione unica della vita. Ricordo ancora la prima volta che l’ho vista sul palco in ‘Mad Forest’ nel ‘92. Era assolutamente accattivante, molto amata e ci mancherà”. La polizia dello Stato di New York ha riposto alla segnalazione di un possibile annegamento nella prima mattinata di domenica: “Quando gli agenti, insieme a Cape Vincent Fire e Ambulance, sono arrivati ​​​​sulla scena, hanno scoperto una donna morta nel fiume St. Lawrence. – si legge nel comunicato del dipartimento – La vittima è stata identificata come Mary T. Mara, 61 anni, di Cape Vincent, New York”, recita il documento. Secondo le indagini iniziali, Mara sarebbe annegata mentre nuotava e il suo corpo “non mostrerebbe segni di violenza”. È stata, dunque, “trasportata all’ufficio del medico legale della contea di Jefferson in attesa di un’autopsia per determinare una causa ufficiale della morte”, conclude il comunicato della polizia dello Stato di New York.

Mary Mara, originaria di New York, ha iniziato a lavorare nel settore dell’intrattenimento alla fine degli anni ’80 e ha ricoperto ruoli in Nash Bridges, NYPD Blue, Hope & Gloria e The Practice. Tra i grandi nomi con cui ha collaborato Sandra Bullock, Michael J. Fox, Billy Crystal, John Travolta e Mandy Patinkin. L’attrice ha inoltre recitato in una performance dello Yale Repertory Theatre di Ivanov, di Anton Checov ed è apparsa in pellicole come Lost, Shameless e E.R – Medici in prima linea.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Love Mi, il concerto benefico di Fedez bagnato dal temporale di Milano: ecco dove vederlo, gli orari, tutte le canzoni e la scaletta

next
Articolo Successivo

Inappetenza, ecco cos’è: diagnosi e cura. Il caso di Ema Stokholma che “deve mettere la sveglia per ricordarsi di mangiare”

next