Accuse di molestie per Elon Musk. Una ex assistente di volo che lavorava per la flotta di aerei privati di SpaceX ha accusato Musk di averle mostrato il suo pene, di averla toccata senza consenso e di averle offerto in regalo un cavallo in cambio di un massaggio erotico. A rivelarlo è uno scoop di Business Insider che cita una dichiarazione firmata da un’amica della donna, oltre che altri documenti tra cui le email che le due si sono scambiate e altre “prove” condivise dall’amica in questione con il quotidiano americano, secondo cui SpaceX avrebbe poi patteggiato con l’assistente di volo nel 2018 il pagamento di 250mila dollari per il suo silenzio. Il quotidiano ha sottolineato di voler garantire l’anonimato sia della vittima che dell’amica che esplicita le accuse, ma di essere comunque a conoscenza delle loro identità. Nell’articolo viene ricostruito nei dettagli l’episodio, che sarebbe avvenuto nel 2016 durante un volo per Londra: dopo esser stata assunta come assistente di volo per SpaceX, la vittima sarebbe stata incoraggiata a prendere un diploma come massaggiatrice, così da poter fare massaggi ad Elon Musk durante i voli (tra i servizi esclusivi della compagnia aerea di Musk ci sono infatti proprio i massaggi a bordo). E fu proprio durante uno di questi massaggi, in una cabina privata dell’aereo Gulfstream G650ER di Musk, che l’imprenditore le fece la proposta.

La donna racconta a Business Insider che il miliardario fondatore di Tesla chiese alla sua amica di raggiungerlo nella sua stanza “per un massaggio completo”: una volta lì, però, l’assistente di volo ha trovato Musk “completamente nudo tranne che per un lenzuolo che copriva la metà inferiore del suo corpo”. Durante il massaggio, dice la dichiarazione citata da BI, Musk “ha esposto i suoi genitali” e poi “l’ha toccata e si è offerto di comprarle un cavallo se lei avesse fatto di più”, riferendosi all”‘esecuzione di atti sessuali“. L’assistente di volo è infatti un’appassionata di cavalli: “Ha tirato fuori il suo pene, era eretto”, ha raccontato ancora l’amica della vittima a Insider dettagliando le accuse. “E ha iniziato a farle proposte, dicendole che se lei gli avesse toccato l’inguine lui le avrebbe comprato un cavallo. E in pratica ha cercato di corromperla per fare una sorta di favore sessuale”. Avances che sono state prontamente respinte dall’hostess, la quale gli avrebbe risposto che “non era in vendita” e che “non farà favori sessuali per denaro o regali”.

Quindi, l’amica spiega di aver saputo dell’accaduto proprio pochi giorni dopo che l’assistente di volo era tornata dal viaggio incriminato a Londra: vedendola provata, le ha chiesto quale fosse il problema e così lei si è sfogata. “Era davvero sconvolta“, ha detto l’amica a BI. “Non sapeva cosa fare. Prima dell’incidente, considerava il signor Musk come una persona a cui guardare. Ma dopo che si è esposto, l’ha toccata senza permesso e si è offerto di pagarla per fare sesso, era piena di ansia. Pensava che con il tempo le cose potessero tornare alla normalità e nel frattempo avrebbe fatto finta che non fosse successo niente”, ha proseguito la fonte a Insider. “Tuttavia, ha iniziato a sentirsi come se stesse ricevendo una sorta di ritorsione in cui i suoi turni erano stati ridotti e stava iniziando a sentirsi davvero stressata. Finché non ha capito di essere stata esclusa e punita per essersi rifiutata di prostituirsi“.

Finché poi nel 2018 l’hostess ha deciso di rivolgersi ad un avvocato e ha mandato un esposto alle risorse umane di SpaceX, denunciando l’episodio subito e il conseguente trattamento. La vicenda, però, non è mai finita in tribunale e si è conclusa nel novembre di quell’anno con un patteggiamento, al cospetto di un mediatore, tra la donna e Elon Musk: le parti hanno firmato un accordo che le concedeva 250mila dollari in cambio della promessa di non rivelare a nessuno le accuse e di mantenere il massimo riserbo sul suo operato a SpaceX.

Business Insider ha chiamato Elon Musk a commentare la vicenda e l’imprenditore ha negato ogni accusa: “Se fossi incline alle molestie, questa difficilmente sarebbe la prima volta nella mia carriera che emergerebbe“, ha detto definendo poi l’articolo “politicamente motivato”. Il riferimento è al fatto che solo poche ore prima, in un tweet, Musk si era schierato contro i democratici, entrando a gamba tesa sulle elezioni di Midterm del prossimo novembre: “In passato ho votato per i democratici perché erano (prevalentemente) il partito della gentilezza. Ma ora sono diventati il partito delle divisioni e dell’odio, quindi non posso più sostenerli e voterò repubblicano”, aveva scritto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rihanna è diventata mamma: è nato il figlio con il rapper A$AP Rocky

next
Articolo Successivo

Nikkie de Jager, la conduttrice di Eurovision 2021 stronca l’edizione italiana: “Imbarazzante”

next