“Ovunque andremo, questa famiglia sarà la nostra fortezza”. Nemmeno 24 ore e le visualizzazioni sono quasi 15 milioni. Eccolo il tanto atteso teaser trailer di Avatar 2 – The way of water di James Cameron. Un minuto e 38 secondi in cui possiamo scorgere già un abbozzo di plot per la nuova possibile meraviglia che sarà nei cinema il 16 dicembre 2022. Dopo 13 anni e parecchi ritardi di produzione i 20th Century Studios lasciano una traccia online del sequel del film che al top del box office degli incassi di tutti i tempi al mondo. Pensate che, come riporta Variety, la cifra totale degli incassi di Avatar ha avuto un ulteriore scossa clamorosa nei ricavi – dopo essere stato in sala negli Usa per ben 10 mesi – quando l’anno scorso è stato proiettato nelle sale cinesi per la prima volta. ù

Il film di Cameron ha così raggiunto i 2,8 miliardi di dollari a livello globale. Per quel che riguarda Avatar 2 cast ovviamente stellare: Zoe Saldana nei panni di Neytiri e Sam Worthington nei panni di Jake Sully per continuare la saga, più Kate Winslet /Ronal che torna a lavorare con Cameron dai tempi di Titanic, Michelle Yeoh/dottoressa Mogue e Oona Chaplin /Varang. The way of water riprende il racconto dove si era interrotto Avatar nel 2009 con Sully e Neytiri che costruiscono la loro vita familiare sul pianeta Pandora e combattono nuove minacce alla propria civiltà. Sappiamo che nel sequel si rimarrà parecchio sottacqua dove incontreremo nuove creature acquatiche e anche la tribù Na’vi. Ricordiamoci, tra l’altro, che Cameron aveva inizialmente puntato ad un rilascio del secondo capitolo di Avatar nel 2014. Il film ha così subito ben sette posticipi prima dell’attuale data di rilascio a fine 2022.

Le riprese, effettuate contemporaneamente con Avatar 3 (che Cameron sostiene uscirà nel 2024 ma vagli a credere ndr), si sono invece concluse nel 2020. Recentemente, però, Cameron dialogando su Variety con il collega Denis Villeneuve ha spiegato che durante il set dei capitoli due e tre, ha girato “anche un po’ di 4”: “Abbiamo mescolato 2 e 3 nel momento in cui avevamo in programma gli stessi set e ho pensato: trattiamo il tutto come fosse una miniserie di sei ore”. Avatar 2 è prodotto da Cameron e Jon Landau e ha un budget fornito dalla grande famiglia Disney di 250 milioni di dollari. “Il grosso problema è: faremo un grande incasso?”, si era chiesto Cameron su Entertainment Weekly lo scorso 2021. “I film grandi e costosi devono ricavare un sacco di soldi. Siamo comunque in un nuovo mondo post-Covid e post-streaming. Forse quei numeri al botteghino non si rivedranno mai più. Chi lo sa? È come un grande lancio di dadi”. Ultima questione, davvero non da poco: Avatar nel 2009 fu proposto con l’innovazione del 3D che portò infatti anche al sovrapprezzo del singolo biglietto, e quindi anche di un incasso totale su ogni singolo biglietti più alto. L’operazione nuova tecnologia 3D, commercialmente dopo 13 anni piuttosto naufragata, trascinerà ancora così tanto pubblico disposto a pagare di più per un biglietto in sala?

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Doctor Strange 2: difficile parlare di “film”, ma per l’intrattenimento è eccellente

next
Articolo Successivo

Top Gun: Maverick, l’operazione nostalgia di Tom Cruise (36 anni dopo) funziona: ecco tutto quello che c’è da sapere sul film del momento

next