L’immagine di un uomo e una donna nudi per comunicare con gli alieni in modo efficace chi siamo noi esseri umani. La proposta arriva da un gruppo di scienziati della Nasa capitanati da Jonathan Jiang, capo ricercatore del Jet Propulsion Laboratory dell’agenzia spaziale americana. I ricercatori hanno infatti condotto uno studio su quello che potrebbe essere il modo migliore per comunicare con le eventuali altre creature viventi nel nostro universo: si chiama “A Beacon in the Galaxy”, ovvero “Un Faro nella Galassia, ed è un vero e proprio compendio di comunicazione efficace che, oltre ai nudi degli esseri umani, raccoglie anche una serie di altre figure varie utili a sintetizzare cosa sia la Terra e come è composta.

Non solo, gli scienziati della Nasa hanno anche elaborato un sistema a loro dire funzionale ad entrare in contatto con queste forme di vita extraterrestri e trasmettere loro le informazioni. Quale? Il codice binario. “Il codice binario – si legge nello studio – è la forma più semplice della matematica, poiché comporta solo due stati opposti: zero e uno, sì o no, bianco o nero, massa o spazio vuoto”. Per questo, spiegano, è “probabilmente universale per tutte le intelligenze”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Morta a 112 anni Angela Tiraboschi, la donna più vecchia d’Italia: è stata la bergamasca più longeva di sempre

next
Articolo Successivo

Luca Argentero attaccato da un hater: “Il giorno che verrà scoppiato di mazzate sarà comunque troppo tardi”. Lui gli replica così

next