Brutta avventura per il calciatore della Lazio Raul Moro e suo padre. Ieri sera, 31 marzo, intorno alle 23, mentre i due percorrevano il grande raccordo anulare con la loro Mercedes classe A, un’auto con a bordo quattro persone li ha affiancati. Questi si sono presentati spacciandosi per poliziotti, quindi hanno fatto scendere Moro e il padre dall’auto, rendendo subito evidente il loro diabolico piano. Il giovane giocatore e il padre sono stati picchiati e derubati della Mercedes, ritrovata poco dopo a Castel Giubileo, e di alcuni oggetti. I due, dopo essere stati soccorsi, sono stati trasportati dalla forze dell’ordine all’ospedale Casilino in codice giallo. Proseguono, intanto, le indagini per risalire all’identità dei malviventi.

Articolo Precedente

Morto Patrick Demarchelier, addio al fotografo amato da Lady Diana: i suoi ritratti hanno fatto la storia della moda, da Kate Moss a Sophia Loren

next
Articolo Successivo

Belve, Ilary Blasi: “Il mio matrimonio con Totti non sopravviverebbe a un tradimento”

next