A distanza di due giorni dal “fattaccio”, continua a tenere banco lo schiaffo che Will Smith ha dato a Chris Rock durante la cerimonia degli Oscar 2022. L’“effetto valanga” per il gesto è di quelli clamorosi, tra critiche feroci, difese d’ufficio ai protagonisti e prese di posizione per certi versi inaspettate. Come quella di Jim Carrey che, in una lunga intervista alla CBS, non ha risparmiato bordate frontali a Smith ma anche a tutto il “sistema Hollywood”, che ha accusato di essere “senza spina dorsale”. E rivela che se si fosse trovato al posto di Rock avrebbe denunciato il collega e chiesto 200 milioni di dollari di risarcimento.

A turbare Carrey sono state diverse cose, a cominciare dalla reazione della platea del Dolby Theatre che pochi minuti dopo lo scontro ha applaudito Smith per aver conquistato l’Oscar. “Sono disgustato dalla standing ovation. Ho provato la sensazione che Hollywood abbia perso in massa la spina dorsale. Ho pensato fosse un’indicazione chiara del fatto che non siamo più il club cool della situazione”, ha spiegato durante il programma CBS Mornings, durante il quale ha promosso il suo ultimo film, Sonic 2. Carrey è rimasto stupito anche per la reazione degli organizzatori della serata e da quella di Chris Rock, nel dopo cerimonia. “Smith avrebbe dovuto essere accompagnato fuori dalla sala. Io avrei annunciato questa mattina che stavo facendo causa a Will Smith per 200 milioni di dollari: quel video esisterà per sempre, sarà ovunque. Quell’insulto continuerà a circolare davvero a lungo”, ha sottolineato l’attore, secondo cui Will Smith avrebbe potuto urlare dalla platea il suo dissenso per la battuta pronunciata contro la moglie Jada Pinkett, oppure scrivere qualcosa su Twitter.

Non hai il diritto di salire sul palco e prendere a sberle qualcuno in faccia“. E pur precisando di non aver nulla di personale contro di lui, l’affondo contro il collega è stato comunque molto netto: “La reazione è venuta fuori dal nulla perché Will ha qualcosa dentro di sé che gli causa frustrazione e gli auguro davvero il meglio. Non ho nulla contro di lui ma ha rovinato il momento splendente di tutte le persone presenti agli Oscar che lavorano seriamente per arrivare in quel posto, godersi quel momento sotto i riflettori e per avere il premio per il lavoro che hanno svolto così duramente. È stato davvero egoista rovinare quel momento a tutti“. Più netto di così, non si può.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Compensi ospiti tv, Myrta Merlino: “Tutti vengono gratis a L’Aria che Tira”

next
Articolo Successivo

Francesco Totti, il figlio Cristian fa goal con l’Under 17 della Roma e i tifosi impazziscono

next