Arrestati perché avevano portato fiori di fronte all’ambasciata ucraina a Mosca. La denuncia è stata fatta dalla ricercatrice Aleksandra Arkhipova, che sui social ha pubblicato un breve video di quanto accaduto: Ekaterina Zavizion e l’amica Olga Alter sono andate insieme ai cinque figli, di un’età compresa tra i sette e gli 11 anni, alla sede dell’ambasciata ucraina della capitale russa. La polizia ha portato bambini e donne, in stato di fermo, a bordo delle camionette. Poi al dipartimento di polizia di Presnenskoe. Solo dopo la mezzanotte, e dopo l’arrivo dell’avvocato, sono stati rilasciati.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Guerra Russia-Ucraina, l’ex viceministro russo: “Un consiglio ai leader occidentali? Preparatevi ad affrontare Putin, non si fermerà” – Video

next
Articolo Successivo

Ucraina, Malta sospende i “passaporti d’oro” per i russi e assicura che nessuno degli oligarchi nelle liste Ue ha la cittadinanza

next