Mondo del cinema in lutto per la morte dell’attore Morgan Stevens, interprete di ‘Melrose Place’ e ‘Saranno Famosi’. Come riportato da TMZ, il corpo senza vita dell’attore hollywoodiano è stato trovato ieri 26 gennaio nella cucina della sua abitazione. Al momento non si conoscono le cause del decesso dell’interprete 70enne, ma è probabile che si tratti di cause naturali. Secondo il sito americano, nessuno aveva visto né sentito l’attore per alcuni giorni e questo aveva fatto scattare la segnalazione alle autorità che sono poi intervenute.

Negli anni ’90, l’attore venne arrestato per guida in stato di ebbrezza dalla polizia di Los Angeles. In quell’occasione aveva affermato di essere stato selvaggiamente picchiato dalla polizia, mentre si trovava in custodia, riportando un naso rotto, guancia fratturata, mascella lussata. Un esame dell’alcol nel sangue lo aveva scagionato dall’accusa, mentre il maltrattamento subito è stato successivamente risolto con un accordo extra giudiziale.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Oggi è un altro giorno, Silvia Salemi e la sorella morta di leucemia: “Non parlavo più. Poi un giorno ho trovato una sua registrazione”

next
Articolo Successivo

Paolo Fox “positivo al Covid”: ecco perché l’oroscopista mancava da due giorni

next