Splendenti, abbronzati. Avvinghiati in un corpo a corpo al sole dell’isola caraibica di St. Barth.
L’ultima copertina di Bunte, la bibbia del jet set internazionale, ci mostra la coppia più glamour che ci sia, amorevole come due piccioncini.
Lei è Lauren Sanchez, di origine messicana, brillante carriera in corso come anchorwomen su Fox Channel, conduttrice del programma Good Day La e del talent show So You Think You Can Dance.
La ragazza, short and compact, tanta roba spalmata su scarso un metro e sessanta di altezza, è appetitosamente mediatica.
Mediatico fu il suo secondo marriage con Patrick Whitesell, agente di celebrities, un pezzo grosso di Hollywood. Per la loro cerimonia furono spesi 2 milioni di dollari, tra gli invitati anche Ben Affleck e Matt Damon. Ma il Colpo Grosso Lauren lo fa fatto beccandosi Mr. Amazon e la loro storia è decollata come un razzo della Nasa. Bezos che intanto sogna di andare sulla luna ma Mr. Tesla gli ha scippato sotto gli occhi il contratto di 3 miliardi di dollari con l’Agenzia Spaziale.

Vabè, le stelle se le guarderà dalla sua villona da 150 milioni in quel di Bel-Air a Los Angeles. Alle stelle anche le azioni di Amazon che faranno di Jeff Bezos il primo trimilionario della storia (con un patrimonio superiore al migliaio di miliardi) entro il 2026.
Mi sfoglio Bunte con Lucio Gagliardi, specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva e Estetica, alla clinica Posillipo di Napoli. E parte la domanda: se mi rifaccio, mi stiro, mi gonfio, mi liposucchio ho qualche chance di acchiapparmi un billioniare della sua stazza?

Comincio la lista:
1) Per protesi seno e glutei me la potrei cavare con 10mila euro (più spese aggiuntiva di clinica).
2) Per le gambe Gagliardi suggerisce una liposcultura, ossia un modellamento con cannule molto sottili, eventualmente associato a criolipolisi, un trattamento non invasivo che consente la riduzione del grasso localizzato attraverso l’uso del freddo (costo complessivo 6mila euro). La coscia della Sanchez non è slanciata, il polpaccio è massiccio, ma fa sexy quando la lascia intravedere dallo spacco carico di paiellettes.
3) In faccia per una quindicina di centimetri cubici di filler sparsi tra labbra, zigomi, fronte, sopraccigli e mento (con infiltrazioni di ialuronico e idrossiapatite) devo svaligiare il salvadanaio.
4) Il conturbante richiamo della Sanchez sta anche nel suo sorriso, e quella dentatura perfetta deve esserle costata una cifra. Mi consulto con Annapaola Manfredonia, la Dottoressa Smile protagonista del reality show in onda su Real Time. Dipende dal numero di faccette dentali in ceramica e il prezzo oscilla intorno ai 1000 euro.

Evoluzione di Lui: da nerd a totano depilato. Da quando nell’87 Jeff portava personalmente i pacchi da spedire al Post Office e tre anni dopo aveva già guadagnato i suoi primi 3 milioni di dollari anche il suo fisico si modellava al patrimonio che lievitava. Adesso Bezos è perfettamente a suo agio nel nuovo fisico palestrato su un metro e settanta di altezza. E dalle pagine di Bunte pure il suo coach Wesley Okerson, il guru del fitness delle star (da Tom Cruise a Sacha Baron Cohen) sorride compiaciuto.

Mi fa notare il dott. Gagliardi che Bezos ha aggiunto al budget anche la spesa di un trattamento laser di depilazione per avere un pettorale liscio come un calamaro. Dolorosissimo ma non costosissimo eliminare i peli dallo stomaco. Beh, almeno uno, metaforico, glielo lasciamo. Altrimenti come si fa a diventare mr. Amazon!

FB pagina di Januaria Piromallo

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lutto per Fabio Rovazzi: “A Natale eri con noi e nel giro di pochi giorni ci hai lasciato. Ti voglio immensamente bene, ciao nonna”

next
Articolo Successivo

Marino Bartoletti e il tumore: “Forse il peggio è passato, dovrei essermelo messo alle spalle”

next