Attualità

Tamara Pisnoli, l’ex moglie di Daniele De Rossi rischia 10 anni e 9 mesi di carcere: è accusata di tentata estorsione, lesioni e rapina

Attualità

Tamara Pisnoli, l’ex moglie di Daniele De Rossi rischia 10 anni e 9 mesi di carcere: è accusata di tentata estorsione, lesioni e rapina

Tamara Pisnoli, l’ex moglie di Daniele De Rossi rischia 10 anni e 9 mesi di carcere: è accusata di tentata estorsione, lesioni e rapina

Era il 2013 quando, secondo l'accusa, l'ex moglie del centrocampista giallorosso avrebbe minacciato l'imprenditore Antonello Ieffi chiedendogli almeno 150mila euro dopo un affare a suo dire "poco produttivo". Lui si oppone e allora lei lo minaccia: "Sai quanto ce metto a fa ammazza 'na persona? Basta che metto 10 mila euro in mano a un albanese. Non ce metto niente!". La sentenza è prevista per il 31 gennaio 2022

Tamara Pisnoli, ex moglie di Daniele De Rossi, rischia 10 anni e 9 mesi di carcere con l’accusa di tentata estorsione, lesioni e rapina. Questa la pena che avrebbe richiesto la procura, stando a quanto riportato dal Corriere. Già nel 2014, Pisnoli era stata arrestata dai carabinieri di Roma, che ne avevano disposto i domiciliari. I fatti, però, risalgono all’anno precedente.

È infatti il 2013 quando la donna – figlia di Massimo Pisnoli, pregiudicato, ucciso nell’agosto del 2008 per motivi legati a una rapina – ha da poco concluso un affare con l’imprenditore Antonello Ieffi, ex compagno di Manuela Arcuri, versandogli 84.000 euro come acconto per l’acquisto di una licenza per un impianto fotovoltaico dalla società E-Building Real Estate dell’imprenditore.

Pisnoli reputa successivamente l’investimento poco produttivo e pretende la restituzione della somma con un interesse: almeno 150.000 euro. Il 17 luglio del 2013, mentre Ieffi si trova in un bar dell’EUR (Roma), dove aveva un appuntamento con un amico, viene prelevato da persone a lui sconosciute, che lo caricano a bordo di un’auto e lo conducono in un appartamento poco distante. Secondo l’accusa, una volta dentro la sua casa, l’ex moglie di De Rossi reclama per lei i soldi. Altri 50.000 euro dovranno essere dati invece a chi ha partecipato al rapimento. L’uomo si oppone e, secondo le testimonianze, Pisnoli gli urla contro: “Sai quanto ce metto a fa ammazzà ‘na persona? Basta che metto 10 mila euro in mano a un albanese. Non ce metto niente!“.

Ieffi però non cede e allora iniziano a picchiarlo, fino a ferirlo con un coltello, per poi abbandonarlo per strada. Una volta libero, Ieffi denuncia la vicenda, assistito dall’avvocato Luigi Annunziata. Ora il pm ha chiesto la stessa condanna di Pisnoli anche per Francesco Camilletti e Francesco Milano, che avrebbero costretto l’uomo a recarsi presso l’abitazione di lei. La sentenza è prevista per il 31 gennaio 2022.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sanremo 2022, Checco Zalone super ospite al Festival: “Guarda che dopo non lavorerai più”. L’annuncio a sorpresa di Amadeus al Tg1

next
Articolo Successivo

Piero Chiambretti di nuovo positivo al Covid: “Penso a mia madre morta, ora mi fa paura anche l’acqua fredda”

next

Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione

meteo