Nella giornata di ieri 17 ottobre, la pagina Spotify di Daniel Hernández, in arte Tekashi 6ix9ine, è stata attaccata da anonimi pirati informatici. A riportarlo, tra gli altri, anche il Sun. Foto e canzoni dei ‘rivali’ (rapper) come Trippied Redd e Lil Durk oppure grafiche in cui l’artista, nato a NY 25 anni fa, è stato trasformato in un topo. E ancora fotografie esplicite di genitali maschili, offese e insulti anche contro la famiglia che non riportiamo.

A parlarne, soprattutto su Twitter, i numerosi fan del rapper. Qualche numero: su Instagram è seguito da 22.6 milioni di persone, su Spotify ha 9 milioni di ascoltatori mensili in media e le sue canzoni più popolari sono state ‘streammate’ più di 280 milioni di volte l’una. Il singolo ‘FEFE’ conta 667.895.000 ascolti. Numeri pazzeschi. La situazione è tornata alla normalità: al momento il fatto non è stato commentato né dallo staff del rapper né dai rappresentati della piattaforma.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Domenica In, Pierpaolo Pretelli non vuole più tenerlo segreto: “Vorrei rivivere quell’emozione”

next
Articolo Successivo

Guè Pequeno diventa papà. La fidanzata Yusmary Ruano aspetta una bambina

next