Mille morti di Covid in ventiquattr’ore. È il dato record registrato in Russia venerdì 15 ottobre: una cifra mai raggiunta prima nel Paese dall’inizio della pandemia e che attesta un trend in crescita. Sono stati infatti 1.002 i morti nelle ultime ventiquattr’ore a fronte dei 999 di giovedì 14 ottobre. Il numero totale delle vittime del coronavirus sale così a 222.315, come si legge nell’ultimo bollettino diramato dal centro di crisi anti-coronavirus e ripreso dai media russi.

I contagi nelle sole ultime 24 ore sono stati 33.208, anche questi ai massimi per il terzo giorno consecutivo. È chiaro che in Russia la pandemia è ancora fuori controllo anche perché, da una parte, la campagna vaccinale prosegue molto a rilento, e dall’altra le restrizioni sono minime e quelle poche in vigore, come ad esempio l’uso della mascherina nei luoghi chiusi, vengono scarsamente rispettate. Non solo: Valdimir Putin ha deciso di non adottare nessuna forma di passaporto sanitario.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vaccino Covid, il Wall Street Journal: “La Fda ritarda decisione su Moderna per adolescenti per analizzare dati su miocarditi”

next