I religiosi dell’Istituto del verbo incarnato di Torino, devoti al culto della Madonna, hanno organizzato per la serata di lunedì una processione che non è passata inosservata. Dopo i rosari e le preghiere recitate dietro alla statua illuminata, a un certo punto è partita l’iniziativa di un religioso che ha scelto un registro particolare: “Datemi una M… datemi una A, datemi una R, datemi una I, datemi un’alta A…” e, dopo la risposta dei fedeli è partito con: “Chi non salta non è di Maria, eh, eh!”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rasi a La7: “Green pass anche con il tampone? Sono contrario, una persona può essere negativa la mattina e positiva la sera”

next
Articolo Successivo

La “bizzarra” truffa su falsi micro quadri di Leonardo da Vinci a Milano, due persone ai domiciliari

next