Dopo 13 stagioni e circa 20 anni, Don Matteo ‘va in pensione’. Terence Hill ha terminato da poco di girare le ultime puntate che lo vedono protagonista della fiction di successo di Rai1. Ora passerà il testimone a Don Massimo, interpretato da Raoul Bova. Una grande festa con un retrogusto malinconico e commovente quella che si è tenuta sabato 18 settembre a Spoleto al battere dell’ultimo ciak di Don Matteo.

A immortalare il momento epocale gli scatti pubblicati da Anna Cedroni, funzionaria dell’Ufficio Eventi del Comune di Spoleto (dove era ambientata la serie): presente anche l’amico di tante avventure televisive, ovvero il Maresciallo Cecchini, interpretato dall’attore comico Nino Frassica. Chi altro rivedremo nella nuova stagione? Flavio Insinna, Francesco Scali, Maria Chiara Giannetta, Nathalie Guetta, Maurizio Lastrico, Pietro Pulcini e tanti altri. Grande assente? Michela Miconi (ovvero Laura Respighi). I dieci episodi di Don Matteo 13 andranno in onda su Rai 1 nel 2022, presumibilmente proprio nei primi mesi dell’anno e Raoul Bova dovrebbe fare il proprio esordio durante la quinta puntata.

“Il mio personaggio – ha affermato Bova – ha alle spalle un passato misterioso, una storia travagliata, ha sfiorato la morte ed è arrivato ai suoi 40 anni senza mai indossare una tonaca da prete. Però, l’incontro con il parroco investigatore, gli cambia la vita”. Oltre ad Hill, dovrebbe andare in pensione anche la sua storica bicicletta: il personaggio di Bova, infatti, guiderà una moto, come si legge nelle indiscrezioni riportate dal sito locale Spoletoline.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cosmo rimanda i concerti a Bologna, non c’è il via libera per il test a capienza piena: “Colpa di politica e burocrazia. Per Speranza e Franceschini siamo degli alieni”

next