Le campionesse di ginnastica Usa Simone Biles, Mckayla Maroney, Maggie Nichols e Aly Raisman hanno testimoniato di fronte alla commissione Giustizia del Senato sulle negligenze dell’Fbi nell’indagine sugli abusi sessuali dell’ex medico della nazionale Larry Nassar, condannato nel 2018 a 175 anni di carcere per abusi su più di 150 ginnaste. Tutte e quattro le testimoni hanno dichiarato di essere state sue vittime. Nell’audizione si è discusso il modo in cui l’Fbi ha gestito le indagini sulle accuse, presentate per la prima volta nel 2015. Saranno chiamati a deporre anche il direttore dell’agenzia, Christopher Wray, e l’ispettore generale del dipartimento di Giustizia, Michael Horowitz. In un rapporto di luglio, proprio Horowitz ha affermato che diverse violazioni dei protocolli hanno portato a mesi di ritardo nell’indagine: mentre gli accertamenti erano in stallo, l’ex medico ha potuto abusare di altre decine di vittime. Nel dossier si legge che i funzionari “non hanno risposto alle accuse con la serietà e l’urgenza che avrebbero meritato e richiesto. Hanno commesso numerosi errori e violato molteplici regole del Bureau”.

Nel corso dell’audizione, Simone Biles ha accusato la federazione di ginnastica Usa (Usa Gymnastics), ma anche le forze dell’ordine federali che “hanno chiuso un occhio” mentre centinaia di giovani atlete venivano abusate. “Accuso Larry Nassar e biasimo anche un intero sistema che ha permesso e perpetrato i suoi abusi”, ha detto in lacrime. Sia la Usa Gymnastics che il Comitato olimpico e paralimpico degli Stati Uniti, ha denunciato, “sapevano che ero stata abusata dal loro medico ufficiale della squadra. Deve passare il messaggio che se permetti a un predatore di danneggiare dei minori, le conseguenze saranno rapide e gravi“. McKayla Maroney ha invece raccontato ai senatori di essere stata abusata da Nassar quando aveva 15 anni, e di aver pensato che sarebbe morta quella sera. Maroney ha detto che l’Fbi “ha minimizzato e ignorato” la denuncia ritardando le indagini. “Se non hanno intenzione di proteggermi, voglio sapere chi stanno cercando di proteggere”, ha detto. “Hanno permesso a un molestatore di minori di rimanere libero per più di un anno e questa inazione ha consentito a Nassar di continuare con i suoi abusi. Che senso ha denunciare un abuso se gli agenti dell’Fbi seppelliscono quel rapporto in un cassetto?”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Regno Unito, il rimpasto di Boris Johnson: cambiati quattro ministri. Dopo le polemiche Dominic Raab lascia gli Esteri per la Giustizia

next
Articolo Successivo

SpaceX, il lancio del Falcon 9: primo volo spaziale con solo civili a bordo. Partito dalla Florida, starà in orbita 3 giorni

next