Diciotto anni, figlia di un mito. Alice Pavarotti si è raccontata al Corriere della Sera dopo la sua prima esperienza da conduttrice, accompagnata da Nek, in occasione del concerto per il 14° anniversario della scomparsa di Luciano Pavarotti nel parco della Casa Museo di Santa Maria Mugnano nel Modenese. Appena diplomata al Liceo Classico sta per iniziare gli studi di Sviluppo e Cooperazione Internazionale. Alla carriera nel mondo dello spettacolo non pensava: “Era lontanissima dalla mia vita fino a martedì! Ho studiato il copione per settimane. Mia madre era molto contenta, la serata le è piaciuta e immagino sia stata anche orgogliosa di me. Spero… Perché è la persona più speciale che io conosca, la donna più importante della mia vita, la migliore madre che potessi desiderare. Senza di lei non ce l’avrei fatta. L’anno scorso si è risposata con Alberto (Tinarelli, 52enne consulente per una società di servizi finanziari, ndr): è stato un matrimonio bellissimo. Penso che papà avrebbe voluto che fosse felice come è adesso”. E a proposito di papà, cosa ascolta del suo infinito repertorio? I duetti che “preferisco sono quelli con Dolores O’Riordan, con Céline Dion e la Viva Forever con le Spice Girls: pazzeschi, meravigliosi”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Il principe William e Kate Middleton si trasferiscono: “La decisione dopo la morte del principe Filippo”

next
Articolo Successivo

Il pranzo è servito, Flavio Insinna si commuove in diretta: “Mannaggia…”. Ecco cos’è accaduto

next