Società Editoriale Il Fatto (“Società” o “SEIF”) media content provider ed editore di diversi prodotti editoriali e multimediali, quotata su AIM Italia e su Euronext Growth, facendo seguito al comunicato stampa pubblicato in data 23 agosto 2021, informa che, in data odierna, il Consiglio di Amministrazione della Società ha provveduto alla nomina per cooptazione, ai sensi dell’articolo 2386 del codice civile, di Giulia Schneider, come nuovo amministratore indipendente, in sostituzione di Layla Pavone.

Giulia Schneider, con doppia cittadinanza italiana e tedesca, è Avvocato iscritto all’Albo degli Avvocati di Firenze, Dottore di ricerca in International Law ed Economics presso l’Università Bocconi di Milano, esperto in diritto societario e della concorrenza. Ha concluso diversi percorsi formativi, tra cui la Laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli studi di Pisa e il Diploma di licenza in scienze giuridiche presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, entrambi conseguiti con 110 e lode. Ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti e partecipato a innumerevoli convegni e seminari, oltre ad aver realizzato prestigiose pubblicazioni. Attualmente è assegnista di ricerca presso la Scuola Superiore Sant’Anna e tiene corsi in diritto commerciale presso l’Università di Pisa e in Corporate Governance presso l’Universitè Catholique de Lille a Parigi. Gli studi a cui si è dedicata di recente hanno ad oggetto la corporate governance delle società di capitali, con particolare riguardo all’impatto sulla governance societaria delle nuove tecnologie, CSR e amministratori indipendenti.

Sulla base delle comunicazioni effettuate alla Società, Giulia Schneider non risulta detenere alla data odierna direttamente e/o indirettamente azioni SEIF. Si precisa che il nominativo del consigliere è stato preventivamente valutato positivamente dal Nominated Adviser, come peraltro previsto dal Regolamento Emittenti AIM Italia.

Il Consiglio di Amministrazione, sempre in data odierna, ha valutato positivamente la sussistenza in capo a Giulia Schneider dei requisiti di requisiti di professionalità, onorabilità e indipendenza previsti dallo Statuto sociale.

Sono particolarmente orgogliosa – ha commentato l’Amministratore Delegato di SEIF Cinzia Monteverdi – che Giulia Schneider entri nel Consiglio di Amministrazione di SEIF. È difficile sintetizzare il suo CV: a soli 29 anni vanta un profilo di impressionante brillantezza e respiro internazionale. Sono convinta che la nostra Società possa ricavare da un talento fuori dal comune come quello di Giulia Schneider un grande contributo per i progetti di sviluppo del futuro”.

Il curriculum vitae di Giulia Schneider è messo a disposizione del pubblico sul sito della Società www.seif-spa.it sez. Investor Relations.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“I casi Matteo”, Andrea Scanzi racconta a teatro Salvini e Renzi

next
Articolo Successivo

E’ nata Maddalena, figlia della nostra collega Eleonora Bianchini e di Andrea. Tanti auguri da tutta la redazione

next