Una story su Instagram che sta facendo discutere, soprattutto i no vax. La pallavolista Francesca Marcon ha una pericardite e chiede se esiste un risarcimento: “Forse questo mio discorso può risultare un po’ blasfemo, ma mi chiedo: non esiste una forma di risarcimento per chi subisce danni a livello di salute dopo aver fatto il vaccino? Premesso che non sono no vax, ma di fare questo vaccino non sono mai stata convinta e ne ho avuto la conferma. Non so se vi può interessare, ma io ho avuto e ho tutt’ora una pericardite post vaccino. Chi paga il prezzo di tutto questo?”. Molti i commenti: alcuni di solidarietà, altri di no vax, altri ancora di chi chiede quali siano le prove che l’infiammazione cardiaca – che può essere una rara reazione avversa del vaccino a Rna nei più giovani – sia dovuta al vaccino e non altro. La giocatrice non ha potuto partecipare al raduno della sua squadra e in una intervista ha dichiarato che potrebbe dover rispettare un lungo stop.

Sul punto interviene il professor Sergio Abrignani, membro del Cts e immunologo dell’Università Statale di Milano che intervistato dall’Ansa dice: “Massima solidarietà a Francesca Marcon, ma la pericardite post vaccino non può diventare un argomento in mano ai no vax per mettere in dubbio la vaccinazione. Sapevamo che c’era un rischio di pericardite, soprattutto sui giovani under 30 in particolare i maschi – ha aggiunto Abrignani -, ma in una forma molto leggera, risolvibile in poche settimane con il cortisone e a volte anche senza. Tant’è che, come mi sembra di aver capito, l’atleta ricomincerà ad allenarsi il 24 agosto. Se il problema non si fosse risolto non riprenderebbe. La cosa importante è però che casi come questo non inibiscano la vaccinazione – ha concluso l’immunologo -. Il vaccino è sempre più vantaggioso”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rezza: “Cresce il tasso di occupazione degli ospedali, riguarda soprattutto persone non vaccinate”

next
Articolo Successivo

Oristano, uccide lo zio con sette coltellate e poi confessa. All’origine dell’aggressione forse un litigio per soldi

next