di Domitilla De Gironimo

Pochi mesi fa, scrissi un post a favore dell’ex Premier Giuseppe Conte, il giorno della caduta del governo, esprimendo la mia speranza di rivederlo presto in politica. Come me, tanti altri italiani hanno espresso questo desiderio, questa necessità, di avere qualcuno di sincero e autentico, qualcuno che ha dimostrato di avere veramente a cuore questo Paese, che li rappresentasse. E quando fu annunciato che si sarebbe occupato della stesura del nuovo statuto del Movimento 5 Stelle, speranzosi abbiamo aspettato questo momento.

Dopo varie peripezie, la data fatidica era ormai molto vicina, ma ovviamente era troppo bello per essere vero. Proprio chi aveva chiamato Conte, lo ha distrutto e lo ha fatto a un passo dal traguardo. Non ci sono scuse, è stata una mossa sleale, ma soprattutto irrispettosa sia nei confronti di Conte, che per mesi ha lavorato per salvare il M5s, sia nei confronti di tutte quelle persone che in questo progetto ci credevano. E secondo quale filo logico dovremmo seguire e sostenere questa mossa? Il Movimento è riuscito a dare ragione a tutte le dicerie dei giornaloni riguardo il loro conto, non c’è altro da aggiungere, solo tanta amarezza e molti voti in meno.

Eccomi quindi un’altra volta a rivolgermi al presidente Giuseppe Conte, questa volta però non le chiederò di tornare in politica, forse è un ambiente troppo tossico per una persona onesta come lei, ma di fare solo ciò che lei ritiene giusto. La ringrazio per non essersi mai fermato nonostante le difficoltà e per avercela messa tutta per l’Italia e per gli italiani. Noi questo lo sappiamo e ne siamo grati. Molti giovani come me, ma anche meno giovani, continuano a dimostrarle tanto sostegno, perché in lei troviamo la speranza di un Paese migliore. Non so cosa deciderà di fare, ma sono sicura che il sostegno nei suoi confronti è destinato solo a crescere. Forza, siamo con lei!

Il blog Sostenitore ospita i post scritti dai lettori che hanno deciso di contribuire alla crescita de ilfattoquotidiano.it, sottoscrivendo l’offerta Sostenitore e diventando così parte attiva della nostra community. Tra i post inviati, Peter Gomez e la redazione selezioneranno e pubblicheranno quelli più interessanti. Questo blog nasce da un’idea dei lettori, continuate a renderlo il vostro spazio. Diventare Sostenitore significa anche metterci la faccia, la firma o l’impegno: aderisci alle nostre campagne, pensate perché tu abbia un ruolo attivo! Se vuoi partecipare, al prezzo di “un cappuccino alla settimana” potrai anche seguire in diretta streaming la riunione di redazione del giovedì – mandandoci in tempo reale suggerimenti, notizie e idee – e accedere al Forum riservato dove discutere e interagire con la redazione. Scopri tutti i vantaggi!

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Caos M5s, gruppi parlamentari in subbuglio. Crimi rompe con Grillo: “Rifletto se restare nel M5s”. Appendino: “Persa un’occasione”

next
Articolo Successivo

M5s, Morra: “Risposta di Grillo a Conte ineccepibile. Io espulso dal gruppo parlamentare ma sono ancora iscritto al Movimento”

next