Il corpo di un bambino di 15 mesi è stato trovato dalla polizia norvegese sulla costa sud-occidentale del Paese, vicino a Karmoy. Si chiamava Artin ed è morto annegato il 27 ottobre scorso, mentre la sua famiglia curdo-iraniana stava attraversando il Canale della Manica: la nave, partita dalla Francia, non raggiunse mai il Regno Unito. Anche gli altri 4 membri della famiglia sono morti nel naufragio. Il cadavere era stato ritrovato già a Capodanno, ma solo ora è stato possibile identificare la vittima tramite il Dna. I suoi resti verranno mandati in Iran per la sepoltura.

“Professionisti qualificati del dipartimento di scienze forensi dell’ospedale universitario di Oslo sono riusciti a recuperare i profili del Dna corrispondenti”, si legge in una nota della polizia norvegese. Le altre vittime sono Rasoul Iran-Nejad, 35 anni, Shiva Mohammad Panahi, 35, Anita, nove, e Armin, sei. La famiglia proveniva dalla città di Sardasht nell’Iran occidentale, vicino al confine con l’Iraq. Altri quindici migranti sono stati portati in ospedale e sul naufragio è stata aperta un’inchiesta a Dunkerque dalla procura francese.

La famiglia con il piccolo Artin era partita dal Kurdistan iraniano nell’agosto 2020, secondo quanto hanno ricostruito Bbc e polizia inglese. Il primo approdo in Turchia, poi tramite la rotta ionica l’arrivo in Italia, probabilmente in Puglia. Quindi la risalita del Vecchio Continente, con l’obiettivo finale di attraversare la Manica, che resta però una delle rotte più mortali.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Teatri di guerra contemporanei”, la raccolta fotografica di Giorgio Bianchi racconta i conflitti in Ucraina e Siria al fianco dei protagonisti

next
Articolo Successivo

Corea del Nord, Kim vara legge contro le mode straniere. Fino a 15 anni per chi è colto in flagranza. Ma si può arrivare alla pena capitale

next