Si era dato alla fuga dopo uno scontro a fuoco con i gendarmi francesi. Dopo 48 ore di ricerche e inseguimenti, Terry Dupin, l‘ex militare francese accusato di violenze domestiche che si era nascosto in un bosco della Dordogna è stato catturato e “neutralizzato“, come scrive in un tweet il ministro dell’Interno francese Gérald Darmanin. Secondo quanto precisato dal prefetto locale, il fuggitivo è stato ferito ed è ora stato preso in consegna dai soccorritori.

Stando a quanto riferito dal generale André Pétillot, comandante della Gendarmerie, l’uomo era scappato la scorsa domenica mattina, dopo uno scontro a fuoco con i poliziotti francesi che l’avevano ferito gravemente, costringendolo a rifugiarsi nel bosco non lontano dal suo comune di residenza, Lardin-Saint-Lazare, nel sud-ovest del Paese. Negli scorsi anni, Dupin è stato condannato 4 volte per violenze contro la sua ex compagna, madre dei suoi 3 figli. Dopo la cattura è stato rimosso lo stato di allerta nella cittadina della Dordogna. Dupin è stato un militare dell’esercito dal 2011 al 2016, arruolato nel reggimento di fanteria di Brive. Era armato di un fucile da caccia e di un Winchester.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vietnam, aumento dei contagi causa variante anglo-indiana: tamponi per i tutti i 9 milioni di abitanti di Ho Chi Minh

next
Articolo Successivo

La Nsa americana spiava leader europei (anche Merkel) utilizzando cavi danesi: inchiesta della tv di Copenaghen. Paesi Ue: “Ora spiegazioni”

next