Tre Oscar per Nomadland sono un po’ troppi? Chloé Zhao meglio di David Fincher? Anthony Hopkins meglio di Gary Oldman? Laura Pausini e i candidati italiani sconfitti meritavano di più? E alla fine il politicamente corretto ha davvero trionfato agli Oscar2021? Ne abbiamo parlato in diretta streaming con il direttore del Festival di Venezia, Alberto Barbera che, ancora una volta, ci aveva visto giusto, selezionando Nomadland in Concorso poi diventato Leone d’Oro. Ecco il commento della notte degli Oscar 2021 con Davide Turrini, Ilaria Mauri e Anna Maria Pasetti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fabrizio Moro attacca Brumotti: “Ma quale aggressione, qui a me portano il caffè con la torta”. Travolto dagli insulti: “Pensa a cantare”

next
Articolo Successivo

Amici 20, Nino Frassica nomina Barbara D’Urso davanti a Maria De Filippi e lei reagisce così

next