L’Italia intera è in lutto per Milva, la “rossa” della canzone italiana, morta oggi 24 aprile a 82 anni nella sua casa di Milano. Da Ornella Vanoni al ministro Dario Franceschini, fino al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che dall’account ufficiale del Quirinale ha twittato: “Con Milva scompare una protagonista della musica italiana, una interprete colta, sensibile e versatile, molto apprezzata in Italia e all’estero. Esprimo sentimenti di cordoglio e vicinanza alla famiglia”.

Numerosi gli esponenti del mondo dello spettacolo e della politica che hanno voluto omaggiarla. Oltre ai messaggio toccanti di Cristiano Malgioglio e Iva Zanicchi, anche tanti altri volti noti, come Giorgia, che ha scritto: “Ciao Milva nostra”, accompagnando la frase con un cuore rosso spezzato. “Dopo una lunga e silenziosa malattia ci ha lasciato per sempre Milva. Artista a 360 gradi, bellissima donna dalla grande voce da contralto, interprete unica nel suo genere, professionista quasi fiancale, attrice comica e drammatica insieme e grande donna. Addio Milva. Ci mancherai”, ha commentato Rita Pavone. Ornella Vanoni su Instagram invece ha scritto: “Milva se ne è andata la notizia mi ha colpita profondamente. L’ultima volta che l’ho chiamata non mi parlava ma mi faceva vedere che sfogliava il mio album. Due giorni fa sembrava fosse ancora normale, se normale era la vita che faceva . Un donna che ha avuto tutto, bellezza, talento, una voce meravigliosa ed una carriera straordinaria. Penso ad Edith la sua assistente che le ha dedicato la vita”.

“Tutto ha una scadenza, a presto Milva. Ora hai un teatro pieno di applausi e di delicatezza”, ha scritto Donatella Rettore destando la preoccupazione di qualche fan che ha commentato: “Perché ‘a presto’? Non farci stare male”. Enrico Ruggeri l’ha ricordata pubblicando un estratto della loro esibizione a Rai 1 sulle note di The Show must go on ed ha scritto: “Mi porto dentro questo momento, onorato per aver cantato con lei. Intelligenza, classe, passione, cultura, carisma. E una meravigliosa canzone di Giorgio Faletti”. “Addio a Milva. RIP”, ha scritto brevemente Alessandro Gassmann. “Quando mi presentarono a te tu dicesti: ‘Luxuria? Un nome impegnativo..’ e ridemmo insieme. Sono da sempre una tua ammiratrice e voglio ricordarti con un’immagine di quando ti resi omaggio a Tale e Quale Show. Grazie della tua voce dolce e potente..”, ha twittato Vladimir Luxuria.

Anche il mondo della politica si è espresso, rendendole omaggio con accorati messaggi di cordoglio. “Se ne è andata Milva. Una straordinaria interprete della canzone italiana ed europea, colta e popolare. Ha cantato il ‘900, le passioni, i cambiamenti, il lavoro e le ingiustizie contro le quali ha saputo rivolgere la sua indimenticabile voce”, ha scritto su Twitter il ministro del Lavoro Andrea Orlando. “Addio a Milva, una voce travolgente, uno stile inconfondibile che resterà impresso nella storia della musica italiana. Ci mancherà”, ha scritto invece il parlamentare di Italia Viva, Ettore Rosato.

“Ci ha lasciati Milva, fantastica voce della canzone italiana. Nata a Goro nel ferrarese, ha calcato i maggiori palcoscenici nazionali e internazionali facendo emozionare intere generazioni. E adesso canta da lassù. Ciao Milva”, così su Facebook Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna. “Sono vicina alla famiglia di Milva per la sua scomparsa. Grande artista, donna carismatica e voce storica della musica italiana. Oltre cinquant’anni di ininterrotta attività, migliaia di concerti e spettacoli in tutto il mondo, cantante e interprete teatrale. Con lei se ne va un pezzo di storia del panorama musicale italiano”, ha commentato il sottosegretario alla cultura Lucia Borgonzoni.

“Milva è stata una delle interpreti più intense della canzone italiana. La sua voce ha suscitato profonde emozioni in intere generazioni. Una grande italiana, un’artista che, partita dalla sua amata terra, ha calcato i palcoscenici internazionali rendendo globale il suo successo e portando alto il nome del suo Paese. Addio alla pantera di Goro”, ha ricordato il Ministro della Cultura Dario Franceschini. Breve e conciso invece il segretario del Pd Enrico Letta: “L’Italia piange una delle sue icone più amate. Milva”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milva morta, Cristiano Malgioglio: “Ho il cuore rotto”. Poi lancia un appello a Maria De Filippi

next
Articolo Successivo

Intestino pigro, i sintomi della stipsi: ecco perché è importante combatterla. Ecco i rimedi naturali per ristabilire il microbiota

next