“La verità è che l’intervista rilasciata da Harry e Meghan Markle a Oprah Winfrey è solo una farsa, una spettacolare tragicommedia per sponsorizzare il loro brand. Non ci sono altre ragioni che mi vengano in mente. E la regina Elisabetta ha fatto bene a contenere quelle gravissime esternazioni come ‘questioni di famiglia’”. Non ha dubbi Antonio Caprarica, storico corrispondente della Rai a Londra ed esperto di faccende reali: in un’intervista a Io Donna, il giornalista torna a parlare dell’intervista scandalo, sostenendo che sia solo la prima mossa dell’astuto piano di Meghan per scalare la società americana.

“La mia netta sensazione è che quando Harry non farà più parte dei piani della Markle, perché lei ne ha, altrimenti questa intervista non si può comprendere, i due divorzieranno – dichiara Caprarica -. Arriverà il giorno in cui lui si stuferà di essere un soprammobile di Hollywood e si ricorderà della sua vera identità. E, magari anche con il cuore spezzato, tornerà a casa. Alle persone piacciono le favole e il gossip. Harry, Meghan e Oprah hanno realizzato uno spot perfetto – prosegue il giornalista -. Che si inserisce in quella ‘woke culture’ in voga adesso negli Stati Uniti dove la verità non è né oggettiva, né storica, ma personale. E quindi vale quello che dice Meghan Markle e non la realtà dei fatti. Un’intervista che trova l’endorsement di Hollywood e della Casa Bianca. Dove si è mai visto un portavoce del presidente americano dire di una persona che ‘ha avuto coraggio’. Questo è stato un attacco vero e proprio alla monarchia spalleggiato dall’establishment americano. Lady Diana non ha mai colpito la monarchia così, l’ha criticata, era ferita nell’amore, ma non voleva demolirla”.

Proprio così. presto o tardi i Sussex divorzieranno: “Il fatto è che Harry, traumatizzato dalla morte di Lady Diana, ha creato una favola capovolta dove stavolta lui salva la madre, cioè la controfigura rappresentata da Meghan. E lei lo ha convinto ad andarsene dicendogli che era intrappolato. La verità è che questa ex attrice non si è mai sentita “a casa” a corte – conclude Antonio Caprarica -. Tanto che in Sudafrica, a Capetown, durante una delle ultime missioni, ha detto a un gruppo di donne di colore che era li ‘come madre, moglie, sorella’ e non ha mai accennato ai Windsor, cioè a chi la stava mantenendo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pier Silvio Berlusconi scrive al papà Silvio su una pagina del Corriere della Sera: “Sei un grande”

next
Articolo Successivo

Insonnia, la pandemia ci ha rubato il sonno: ecco quali sono i rimedi “soft” per dormire bene

next