“A me interessa sapere cosa ognuno di noi ha da dire e me lo faccia vedere. È solo attarverso ciò che vedo che nasce una dialettica e produco, davvero mettendomi in gioco.
Quindi qual è la volontà di ognuno di noi?
Cosa ci muove davvero?”

Luigi Raimondi ritratto da Efrem Raimondi

“Tra gli italiani ho amato molto… sai sono degli amori che… Io credo che uno intercetta quello che lo riguarda no… Io so collocarti vedo la tua faccia e so collocarti.
Il differenziale vero è proprio quanto ci sei tu lì dentro.

Le parole hanno un significato e hanno un peso specifico.
Io credo che i fotografi abbiano un dovere perchè a me non piace usare le parole,
i fotografi si esprimono con le immagini.

Ho cominciato a fotografare nel 1980. Nel Novembre dell’80 sono andato come volontario avevo ventun anni, in Irpinia, nell’Irpinia terremotata.

Non è che dobbiamo dedicare più attenzione al grande personaggio e poca attenzione invece al non grande personaggio.
Qui dentro ce ne sono davvero di grandi no? Apparentemente.

Pensare che se fotografi Joe Strummer sia un vantaggio e se fotografi invece Pupo no
o Sid Vicious o gli Oasis o chiunque… Non è che se fotografiamo Dio abbiamo ottenuto il nostro obbiettivo. A me quello che interessa capire è cosa vedo nelle tue immagini di Dio perché se no, che sia Dio o un chirichetto per me è esattamente la stessa identica cosa, non cambia assolutamente nulla.

A me interessa sapere cosa ognuno di noi ha da dire e me lo faccia vedere.
È solo attraverso ciò che vedo che nasce una dialettica e produco, davvero mettendomi in gioco. Quindi qual è la volontà di ognuno di noi? Cosa ci muove davvero? Perché occorre una certa determinazione, essere convinti di quello che si fa, insomma io ne ero convinto, sbagliando… cioè non sto dicendo che…
io non ho verità.

È l’ingenuità quello che ci può permettere davvero di riprendere in mano il bandolo della matassa. Forse.

Ma no lo so, qua bisognerebbe pensare… non ho… boh… non… non ne ho idea… cioè, non so. Vabbè comunque sono cazzate, veniamo alle cose serie”.

Riempi anche tu lo spazio in questa pagina con quello che tu hai da dire.

Mario Draghi ritratto da Efrem Raimondi

In ricordo di un grande autore italiano che ci ha lasciato.
Le sue opere e le sue riflessioni sono esposte qui:
blog.efremraimondi.it
www.efremraimondi.com

VISITA ANCHE
themanwithnoidea.com

Articolo Precedente

L’Uomo Che Non Ha Idea incontra Marilyn Monroe, Januaria Piromallo e tutte le donne che non hanno idea di dove vada a finire l’amore

next