Sono 20.396 i nuovi casi di infezione da Sars-Cov-2 registrati nelle ultime 24 ore a fronte di 369.375 tamponi, compresi 186.803 test antigenici rapidi, con un’incidenza del 5,5% in discesa rispetto a lunedì, come avviene solitamente ogni settimana. Ma sono i numeri in arrivo dagli ospedali e quello dei decessi a descrivere le difficoltà del momento: rispetto a ieri sono 760 in più i ricoverati nei reparti Covid, si segnalano 319 ingressi in terapia intensiva e si sono registrati 502 morti.

L’accelerazione dei contagi, invece, continua ad essere meno impetuosa rispetto alle settimane precedenti, come già avvenuto in quella scorsa. Tra lunedì e martedì sono 35.663 i nuovi casi, circa 2mila in più dei 33.651 dei primi due giorni della scorsa settimana: l’ondata, frenata dai primi effetti delle misure restrittive, si avvicina probabilmente al picco, ma questi livelli del contagio hanno riflessi destinati a diventare insostenibili sul sistema sanitario, come dimostrano gli indicatori di Agenas, che ormai segnalano criticità quasi in tutta Italia. E in l’Emilia-Romagna oggi si è raggiunto il picco più alto di pazienti (378) assistiti in terapia intensiva dall’inizio della pandemia nel febbraio 2020.

Ad oggi sono 3.258.770 i casi accertati di infezione da Sars-Cov-2 in Italia. In 2.619.654 sono guariti o sono stati dimessi (+14.116), mentre in 103.001 sono deceduti. Gli attualmente positivi sono 536.115, di cui 506.761 si trovano in isolamento domiciliare. Altri 26.098 sono ricoverati con sintomi nei reparti Covid e 3.256 vengono assistiti in terapia intensiva: 14 giorni fa erano 6.528 in meno in area medica e 929 in meno in rianimazione.

La Lombardia resta la regione con il maggior incremento di casi su base quotidiana, con 4.235 nuovi contagi rintracciati. La Campania ne registra 2.656, l’Emilia-Romagna 2.184 e il Piemonte 2.074. Appena sotto i duemila nuovi positivi il Veneto con 1.901, mentre il Lazio si ferma a 1.497, la Toscana a 1.247 e la Puglia a 1.126. Il Friuli-Venezia Giulia segnala 672 nuovi contagi, la Sicilia 598, le Marche 529, la Liguria 343 e la Calabria 311. L’Abruzzo riporta 212 positivi rintracciati nelle ultime 24 ore, la Provincia autonoma di Trento 190, quella di Bolzano 175, la Basilicata 166, l’Umbria 159, la Sardegna 79, la Valle d’Aosta 24 e il Molise 18.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Astrazeneca, la direttrice Ema: “I benefici restano superiori, continuiamo a monitorare e verificare se i casi siano effetti collaterali o coincidenze”

next
Articolo Successivo

Morta a 77 anni Ombretta Fumagalli Carulli: era stata sottosegretaria nei governi Ciampi, D’Alema e Amato II

next