Tutto è pronto. Alla vigilia del primo Festival di Sanremo in epoca Covid, vale a dire incredibilmente senza pubblico, Amadeus sembra sereno. “Va tutto bene, siamo riusciti a far le prove”, racconta in un’intervista con il quotidiano La Repubblica.

L’Ariston, spiega, “è un fortino”. Necessario infatti tenere alla larga i contagi. “Mi muovo dall’albergo solo per venire qui”, racconta, dicendo di essere colpito dalla città che sembra quasi “una città fantasma”. Le strade sono vuote, spiega, mentre “l’anno scorso alle undici di sera c’erano un sacco di persone”. Il motivo, oltre alla mancanza di pubblico, è anche il “colore” della cittadina ligure: è zona “arancione rafforzato”. Senza dimenticare il coprifuoco che obbliga tutti a rientrare alle proprie abitazioni alle 22. Comunque Amadeus si dice “senza preoccupazioni” almeno dal punto di vista sanitario.

“Lacrime? – continua Amadeus rispondendo alle domande – Non temo di commuovermi, ma se dovesse capitare non ho pudore, sono uno che i propri sentimenti li esterna. Così come mi diverto sul palco, non trattengo lacrime“. Al suo fianco ci sarà come lo scorso anno Fiorello: “Lui è fondamentale. Mi ripete ‘meno male che ci sei’. E io gli rispondo: ‘No, meno male che ci sei tu'”. Ma non solo Fiorello. Sul palco ci saranno diversi ospiti, non da ultimi due, annunciati proprio durante l’intervista da Amadeus: Diodato e Mahmood. Entrambi vincitori di due passate edizioni del Festival, rispettivamente 2020 e 2019, i cantanti apriranno due serate. “Martedì apriamo con Diodato e Fai rumore, non solo perché ha vinto l’anno scorso ma anche perchè la sua bellissima canzone è diventata un inno durante il lockdown”, spiega Amadeus a Repubblica. Venerdì invece sarà il turno di Mahmood: “È ospite della serata Nuove proposte, è nato qui, su questo palco e sono felicissimo che venga”.

Nonostante la kermesse musicale non sia ancora iniziata, Sanremo 2021 è già stato oggetto di diverse polemiche. Non tutte però erano attese dal conduttore. “Barbara Palombelli? Non mi sarei mai immaginato la polemica – dice ancora Amadeus – Le cose sono due, o, come dice Fiorello, attiro polemiche. O a Sanremo tutto diventa polemica”. Più attesa invece la polemica sulla conduzione del Primafestival, affidata alla moglie Giovanna: “Siamo in un paese in cui non ci stupiamo delle amanti, ma delle mogli. E va bene così. Quando lo sponsor mi ha detto i tre nomi (Giovanna Civitillo, Giovanni Vernia e Veronica Graci ndr) mi ha fatto piacere”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, balli su Tik Tok mentre guida l’autobus: l’Atac sospende autista-influencer

next
Articolo Successivo

“Guerre spaziali”, videogioco a processo a Ravenna: “Troppo simile a Star Wars”

next