“Mi ha fatto prendere un enorme spavento. Stava quasi morendo, e dopo un mese e mezzo in terapia intensiva dal veterinario, abbiamo deciso di mandarlo a casa di mia sorella Ivana perché si prendesse cura di lui. Adesso Pepe si sta riprendendo in Spagna”. A parlare così con la rivista InStyle Spagna e Georgina Rodriguez. A chi si riferisce? Al gatto. Pepe, per l’appunto, un esemplare di razza Sphynx, praticamente privo di pelo e con il musetto rugoso. Cristiano Ronaldo e Georgina sono molto affezionati al gatto che è stato investito da un auto a Torino e, come racconta la stessa Giorgina, è stato in terapia intensiva. “I bambini non si rendevano conto che era malato e volevano giocarci”, ha aggiunto la compagna di CR7. Ecco perché hanno deciso di mandarlo in convalescenza in Spagna.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sanremo 2021, c’è Vittoria Ceretti: ecco chi è la modella che sostituisce Naomi Campbell

next
Articolo Successivo

Rajae Bezzaz, l’inviata di “Striscia la notizia” aggredita a Roma: “Un pugno in faccia all’operatore”

next