Si chiamano fleeceware, letteralmente software per spennare (i polli) e, tecnicamente, non sono dei malware e non contengono virus, né ransomware e non infrangono alcuna regola del Google Play Store o dell’Apple App Store, eppure sono in grado di “rubarvi” un sacco di soldi, grazie alla presenza nel contratto di minuscole postille dalla descrizione sommaria, che consentono loro di spillare tantissimi soldi agli inconsapevoli utenti, in cambio di skin, sfondi e modifiche di vario tipo dedicate a uno dei giochi più amati e scaricati di sempre: Minecraft.

A lanciare l’allarme è Avast, azienda nota per i suoi software dedicati alal sicurezza. Secondo Avast, le app incriminate presenti nei due massimi app store sono ben sette e sarebbero in grado di sottrarre fino a 30 dollari a settimana, contando sull’iniziale periodo di prova e sul fatto che, una volta installata, molti utenti non ci penseranno più e allo scadere del periodo di prova si saranno dimenticati anche solo di aver installato l’app.

Le app sono le seguenti e, al momento in cui scriviamo sono ancora presenti sui due store:

  • Skins, Mods, Maps for Minecraft PE: 30 dollari a settimana
  • Skins for Roblox: 30 dollari a settimana
  • Live Wallpapers HD & 3D Background: 90 dollari all’anno
  • MasterCraft for Minecraft: 30 dollari a settimana
  • Master for Minecraft: 30 dollari a settimana
  • Boys and Girls Skins: 30 dollari a settimana
  • Maps Skins and Mods for Minecraft: 30 dollari a settimana

Avast ricorda infine che, poiché le app non contengono virus e non sono quindi pericolose di per sé, non basta disinstallarle per fermare l’emorragia di soldi dal proprio conto, ma bisogna procedere all’annullamento dell’abbonamento, direttamente dal Play Store o dall’App Store.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Zepp E Square recensione: smartwatch di fascia alta con qualche compromesso

next
Articolo Successivo

Acer Book RS Porsche Design, notebook di fascia alta dl design inconfondibile

next