“È morto in pace, nel sonno ed era molto tranquillo. Sono stata con lui tutto il tempo e si è semplicemente spento. Era ciò che voleva”. A dirlo è Micheline Roquebrune, la moglie dell’attore scozzese Sean Connery, che si è spento ieri, 31 ottobre, all’età di 90 anni. La donna ha raccontato al Mail on Sunday gli ultimi istanti di vita del marito, spiegando che era malato da tempo.

Soffriva di demenza e ha avuto un effetto negativo su di lui”, ha rivelato. “Era meraviglioso e abbiamo avuto una vita meravigliosa insieme”, ha confidato Roquebrune. “Sarà molto difficile senza di lui, lo so. Ma non poteva andare avanti per sempre e lui se n’è andato pacificamente”, ha aggiunto. Micheline Roquebrune è stata la seconda moglie di Sean Connery: i due si sono spostati nel 1975 e proprio quest’anno avevano festeggiato i 45 anni di matrimonio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rissa sul set tra Riccardo Scamarcio e Brenno Placido: “Se non la pianti ti prendo a schiaffi…”. Tecnici costretti a intervenire

next
Articolo Successivo

Gigi Proietti morto, addio al grande attore romano: 80 anni e una carriera incredibile su ogni palcoscenico (e anche in sala di doppiaggio)

next