Inizia a stringersi la rosa dei candidati al palco del Live di “X Factor” che partirà il 29 ottobre. Le due fasi dei Bootcamp si sono chiuse e ogni giudice potrà portare alla fase della diretta solo tre artisti per squadra. Al momento le Under Donne di Hell Raton e gli Under Uomini di Emma sembrano, almeno sulla carta, i più forti. Mentre Mika con i suoi Over e Manuel Agnelli con le sue band stanno a guardare. Manca ancora un passaggio per scoprire chi saranno i dodici nuovi concorrenti della quattordicesima edizione di “X Factor”. Il 22 ottobre per il Last Call otto cantanti torneranno a casa.

Hell Raton potrebbe puntare su Cmqmartina che ha cantato “Dio, come ti amo” di DomenicoModugno ma riarrangiata in chiave elettronica. Personalità forte e bella immagine. Colpisce subito anche Mydrama, che ha presentato una cover rivisitata di “I Hate U I Love U” di Gnash feat. Olivia O’Brien. Potrebbe esserci un testa a testa tra Casadilego, che ha portato “Fragile” di Sting accompagnandosi con la sua chitarra e Daria Huber, arrivata davanti a Manuelito chitarra in spalla per cantare “Where’s My Love” di SYML.

Cinque anche i candidati di Emma: il concorrente genderqueer Blue Phelix che ha cantato “Video Games” di Lana Del Rey (sbagliando decisamente la scelta ma gli è stata data una seconda possibilità), il rapper Blind ha dimostrato di essere già quasi pronto per il mercato con “Cicatrici” e passa il turno, Roccuzzo ha conquistato la sedia con “Say Something” di A Great Big World e Christina Aguilera. Leo con la chitarra ha intonato “Hold Me While You Wait” di Lewis Capaldi mentre al piano Filippo Santi ha colpito con “Gaetano” Calcutta. La scelta potrebbe ricadere sul rapper Blind, Filippo Santi e Blue Phelix. Inspiegabile invece l’eliminazione di Enrico Errani, voce calda e personalità che non hanno convinto fino all’ultimo Emma.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Elisabetta Gregoraci ha tradito Flavio Briatore con me”: la confessione del suo ex manager Francesco Chiesa Soprani

next
Articolo Successivo

Morta Veronica Franco, la cantante 19enne in sedia a rotelle aveva commosso tutti a “Tu si que vales” con la sua “Hallelujah”

next