Due giorni fa Instagram ha festeggiato il suo decimo compleanno e ha deciso di farlo in grande stile, non solo dando agli utenti la possibilità di cambiare l’icona, ma anche e soprattutto con un aggiornamento della piattaforma che porta con sé diverse novità utili e anche qualche piccolo regalo per gli utenti che usano la propria app.

Una delle novità che stanno piano piano raggiungendo sia gli utenti Android che quelli iOS, è la possibilità di visualizzare le proprie storie degli ultimi tre anni in due nuove schermate organizzate: la prima è una visualizzazione a calendario, utile se ci si ricorda il periodo in cui abbiamo pubblicato la storia che stiamo cercando, mentre la seconda è una mappa sulla quale saranno visibili le storie raggruppate per posizione geografica.

Instagram sta anche rafforzando le sue pratiche atte al controllo dei commenti aggressivi sulla sua piattaforma. Per prima cosa permetterà di nascondere automaticamente i commenti offensivi che sono simili a quelli precedentemente segnalati sotto ai propri post per una revisione successiva. Inoltre sta anche ampliando la sua funzione che avvisa gli utenti quando cercano ripetutamente di postare commenti inadatti. Instagram possiede già una funzione basata sull’intelligenza artificiale che avverte le persone quando il loro commento può essere considerato offensivo, dando loro la possibilità di riflettere e di apportare modifiche prima di pubblicare un commento. Gli aggiornamenti sono già in rollout e raggiungeranno tutti gli utenti iOS e Android nei prossimi giorni.

Commenti - Non perdere ogni mattina gli editoriali e i commenti delle firme Fatto Quotidiano.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

ASUS ROG Strix XG32VC, ecco le caratteristiche tecniche del nuovo gaming monitor curvo 2K da 32 pollici

next
Articolo Successivo

Microsoft potrebbe riacquistare Nokia, ma questa volta l’obiettivo sono le infrastrutture 5G

next