L’immagine diffusa dalla madre lo mostra con gli occhi chiusi e un sondino nel naso. Coperto di cerotti e con un asciugamano sulla fronte. Linden Cameron, ragazzo autistico di 13 anni, è finito su un letto d’ospedale in gravi condizioni dopo essere stato colpito diverse volte dai colpi d’arma da fuoco degli agenti. Un altro caso che scuote gli Stati Uniti – dopo quelli degli afroamericani George Floyd, Daniel Prude e Jacob Blake – e che questa volta avviene nella capitale dello Utah, Salt Lake City, e riguarda un bianco.

Venerdì la madre di Linden era da poco rientrata a casa dalla prima giornata di lavoro in più di un anno, quando ha trovato il figlio in preda a una forte crisi psicotica. Non riusciva a calmarlo, quindi ha deciso di chiamare la polizia al 911 (il 113 americano): gli agenti giunti sul posto hanno intimato al ragazzo di 13 anni di mettersi a terra e poi, non ascoltati, dopo 5 minuti hanno aperto il fuoco, colpendo il teenager diverse volte. Il tredicenne è ora ricoverato in ospedale con ferite alla spalla, alle caviglie, all’intestino e alla vescica. “Non era armato, stava cercando di attirare l’attenzione. Gli agenti avrebbero dovuto usare il minimo della forza”, racconta la mamma di Linden, Golda Barton.

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nuovo attacco al movimento di Navalny: bottiglietta con sostanza chimica lanciata dentro alla sede. Malore per tre sostenitori

next
Articolo Successivo

Incendio nel campo migranti a Lesbo: migliaia di sfollati. Le autorità greche: “Fiamme appiccate dai profughi per protesta”

next